Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Il consigliere Miliozzi rilancia l’idea di un museo dedicato a Dante Ferretti: «Grande opportunità per Macerata»

Il consigliere di opposizione ha incontrato lo scenografo premio Oscar che in questi giorni è stato in città. «Ci sono cose che vanno oltre il colore politico, su queste siamo a disposizione»

Il consigliere comunale ha regalato il suo libro allo scenografo premio Oscar

Macerata – «Con Dante c’è un rapporto personale, da tre anni stiamo lavorando insieme a un libro dedicato alla sua vita straordinaria. Sono contento dell’incontro avuto con l’amministrazione, staremo a vedere se si concretizza qualcosa». Il consigliere comunale David Miliozzi (Macerata insieme) ha incontrato nuovamente oggi il suo amico Dante Ferretti, che anche questa mattina si è fermato a Macerata dopo l’incontro avuto ieri con l’amministrazione per parlare di alcuni progetti culturali per la città, ribadendo la volontà di mettersi a disposizione nel caso la giunta decida di dare seguito all’idea di un museo dedicato allo scenografo e premio Oscar. Con l’occasione Miliozzi ha anche consegnato a Ferretti il suo ultimo libro “E tutto iniziò a tremare”.

«Come cittadino e studioso, prima che come politico, ho sempre puntato sul museo Dante Ferretti – aggiunge Miliozzi -. Il primo atto istituzionale risale a qualche anno fa e fu votato all’unanimità dal Consiglio. In questi anni Dante è venuto diverse volte a trovarci a Macerata per valutare lo spazio migliore per il museo e ha visitato sia l’ex sede della Banca d’Italia che il cinema Corso. Come lista civica abbiamo sempre lavorato in piena sintonia con il maestro al percorso e alla progettazione che porta al museo. Parte del nostro impegno politico si fonda sulla necessità di rilanciare il territorio attraverso uno spazio espositivo e di alta formazione dedicato al maestro Dante Ferretti. Sarebbe una grandissima opportunità per Macerata, lo diciamo da tempo, e continueremo a dirlo con forza. Ci sono cose che vanno oltre il colore politico, noi su queste cose restiamo a disposizione e siamo sempre pronti al confronto».

© riproduzione riservata