Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Micro zone rosse, tre Comuni a rischio nel Maceratese

La decisione definitiva arriverà nel pomeriggio di oggi, 19 aprile, durante la riunione tra l'assessore Saltamartini e i sindaci dell'Area Vasta 3. Sotto la lente della Regione ci sono Macerata, Treia e Morrovalle

MACERATA – Tre Comuni a rischio zona rossa nel Maceratese. La decisione definitiva arriverà in giornata dopo la riunione dell’assessore regionale Filippo Saltamartini con i sindaci dell’Area Vasta 3 in programma nel primo pomeriggio di oggi, 19 aprile. A stare con il fiato sospeso sono, in particolare, Macerata, Treia e Morrovalle, dove il numero di nuovi contagi settimanali è ancora molto elevato.

Il presidente Francesco Acquaroli aveva annunciato le scorse settimane la possibilità di istituire micro zone rosse in quei Comuni in cui i contagi superino la soglia limite, indicata dal governo, dei 250 nuovi casi settimanali ogni 100mila abitanti. E, a Macerata, la curva è ancora piuttosto alta, perché dopo il picco registrato sabato (17 aprile) con 299 nuovi positivi, negli ultimi due giorni si è registrata una discesa minima. Ieri, infatti, i nuovi positivi erano 288, mentre oggi sono 287.

A Morrovalle, invece, oggi i nuovi positivi sono 58, stesso numero registrato ieri, mentre sabato i positivi erano 51. A Treia, infine, i nuovi positivi oggi sono 81, stesso numero registrato ieri, mentre sabato erano 88.

Nel caso di passaggio alla zona rossa, pur rimanendo il divieto di spostarsi se non per motivi essenziali (salute, lavoro e altre necessità), ci sarebbero restrizioni minori per i negozi che potrebbero rimanere aperti, ma i clienti potranno spostarsi per gli acquisti da soli, mentre per bar e ristoranti continuerebbe il servizio da asporto, senza possibilità di servizio ai tavoli.