Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Menu di Ferragosto, 4 ricette sfiziose semplici da realizzare

Le proposte dello chef Benjamin Zannella del ristorante Vai Mò a Civitanova Marche. Due ricette di primi e due di secondi da scegliere per creare piatti gustosi e facili da preparare

MACERATA – «E adesso cosa cucino per Ferragosto?». Per chi trascorrerà il 15 agosto a casa o per chi è in vacanza ma ha scelto la soluzione dell’appartamento e ha voglia di condividere il pranzo o la cena con familiari o amici nell’intimità domestica, scegliere il menu di Ferragosto potrebbe essere un vero e proprio grattacapo.
Stuzzicati dalla voglia di creare qualcosa di sfizioso ma scoraggiati dalle difficoltà in cui si potrebbe incappare, il rischio è quello di ripiegare sulle “solite” ricette collaudate. Forse.

Lo chef Benjamin Zannella

Per evitare di sottrarre minuti preziosi al relax – d’obbligo in questi giorni – abbiamo chiesto a un ristoratore di Civitanova di consigliarci qualche ricetta gustosa da realizzare ma alla portata di tutti, soprattutto per i meno avvezzi, senza correre il rischio di impazzire dietro ai fornelli. Ci siamo rivolti a Franco Ruoppo del ristorante Vai Mò che, con lo chef Benjamin Zannella, in una manciata di minuti ha proposto 4 idee che ci hanno subito conquistato: due opzioni di primi e due di secondi.

RISOTTO AGLI AGRUMI E SCAMPI

Risotto agrumi e scampi

Ingredienti per 4 persone: 240 gr riso carnaroli o vialone nano, 12 scampi, 200 gr di gamberi, 1 arancia e 1 limone non trattati, 1 porro, olio evo, vino bianco, sale e pepe. Mentre per il brodo: 1 carota, 1 costa di sedano e 1 cipolla piccola.

Procedimento: in una padella scaldate l’olio con il porro tagliato a rondelle e poi aggiungete il riso. Nel frattempo preparate il brodo mettendo in una pentola acqua fredda, carota, sedano e la cipolla. Quando il riso sarà tostato sfumate con il vino bianco e successivamente aggiungete mano a mano il brodo. A parte, iniziate a sgusciare scampi e gamberi (questi ultimi tagliateli per rendere più omogeneo il risultato finale). A 5 minuti dalla fine aggiungete scampi e gamberi, aggiustate di sale e pepe e portate a cottura. Quando il risotto sarà pronto aggiungete la scorza grattugiata di arancia e limone. A quel punto non resta che impiattare.

TAGLIATELLINE CON RICCIOLA E POMODORINI GIALLI

Tagliatelline ricciola e scampi

Ingredienti per 4 persone: 400 gr tagliatelle all’uovo, 250 gr di polpa di ricciola, 140 gr di pomodorini galli di Corbara, 2 rametti di timo, aglio, olio evo, sale e pepe.

Procedimento: iniziate tagliando la ricciola a cubetti e i pomodorini in 4 parti, in una padella fate soffriggere l’olio con uno spicchio d’aglio in camicia, poi aggiungete la ricciola e il timo e fate rosolare velocemente a fiamma alta. Nel frattempo mettete a bollire l’acqua per la pasta. Dopo tre minuti di cottura della ricciola aggiungete i pomodorini e un mestolo piccolo di acqua della pasta e a cottura quasi ultimata aggiustate con sale e pepe. La preparazione del sugo sarà veloce, per ottenere una cremina, scolate la pasta a due minuti dalla cottura e terminate la cottura delle tagliatelline direttamente nella padella con il sugo di ricciola.

GAMBERONI “ESOTICI”

Gamberoni “esotici” con pane panko

Ingredienti per 4 persone: 16 gamberoni, ½ vasetto di senape, 3 uova, paprika, e poi per la panatura a scelta o pane panko oppure semi di sesamo e di papavero.

Procedimento: iniziate sgusciando i gamberoni, eliminate il filo intestinale che si trova sul dorso ma senza togliere la testa. A parte preparate una crema con ½ vasetto di senape, una punta di paprika, sale e pepe. Mettete a marinare i gamberoni nella crema per 5 o 6 minuti. Sbattete tre uova, bagnateci dentro gamberi e poi passateli o nel pane panko (è il pangrattato giapponese ottenuto con la sola mollica del pane) oppure nei semi di sesamo e papavero. In una padella scaldate bene l’olio e poi friggete i gamberoni per alcuni minuti finché non diventano croccanti.

CORNUCOPIA DI BRANZINO E GAMBERONI

Cornucopia di branzino e gamberoni

Ingredienti per 4 persone: 4 filetti di branzino, 4 gamberoni, 1 melanzana, 1 zucchina, 1 peperone (a scelta, rosso, giallo), olio, sale e pepe.

Procedimento: iniziate con la pulizia di branzino e gamberoni, togliete le lische centrali del branzino e sgusciate i gamberoni eliminando il filo intestinale che si trova sul dorso e lasciando la testa. Salate e pepate il filetto di branzino chiudetelo a cornucopia e introducete dentro uno o due gamberoni lasciando la testa fuori. Nel frattempo lavate e tagliate a dadini le verdure (melanzana, zucchina e peperone) e fateli saltare in padella con un filo di olio evo per cinque minuti al massimo. Prendete le cornucopie di branzino e adagiatele su una teglia da forno precedentemente coperta con carta forno e mettetele nel forno preriscaldato a 180° per sette minuti. Una volta cotte prendete un piatto fondo, formate una base con le verdure e adagiateci sopra le cornucopie su cui verserete un po’ del sugo di cottura.