Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Matelica, preoccupa l’aumento dei contagi. Il sindaco chiude le scuole

L'ordinanza sarà in vigore fino a venerdì. A creare allarme la crescita del numero dei positivi e delle quarantene verificatasi in questi ultimi giorni

MATELICA – Dopo Cingoli, anche il sindaco di Matelica ha deciso di chiudere le scuole dopo il crescente aumento dei casi di contagio non solo nel comune, ma anche nei territori limitrofi. Da domani (3 marzo) a venerdì (5 marzo), quindi, tutte le scuole resteranno chiuse e, salvo diverse disposizioni che potranno essere valutate in questi giorni, gli studenti torneranno in classe solo lunedì prossimo.

Nel testo, firmato dal sindaco Danilo Baldini, si specifica che il provvedimento si è reso necessario «tenuto conto della situazione epidemiologica nel territorio comunale e della crescita del numero dei contagi e delle quarantene verificatasi in questi ultimi giorni, le cui conseguenze si riflettono principalmente sulla salute pubblica» e valutato come «particolarmente elevato il rischio di un imminente accelerazione della divulgazione del Covid-19 nel territorio comunale, dove le autorità sanitarie hanno già provveduto a sospendere l’attività didattica in due classi dell’Istituto comprensivo Mattei». Oltre al Comune di Matelica, dove sono 197 le persone in quarantena, a preoccupare è anche il peggioramento del vicino Comune di Esanatoglia con oltre l’8% dei residenti in isolamento.