Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

A Matelica l’assemblea regionale dei Giovani della Croce Rossa Italiana

All'incontro hanno partecipato tanti ragazzi. A loro si è rivolto il presidente del locale comitato: «Siete il futuro della nostra associazione»

MATELICA – Si è svolta domenica scorsa, in presenza, nella sede del locale Comitato di Croce Rossa la prima assemblea regionale dei giovani della Croce Rossa Italiana. L’afa e il caldo non hanno fermato l’entusiasmo e la passione di tanti giovani delegati provenienti dai 33 comitati delle Marche. Presenti all’apertura dei lavori anche il presidente regionale Andrea Galvagno e l’intero consiglio direttivo del Comitato di Matelica. La giornata si è aperta con la lettura dei sette principi, guida e faro delle azioni dei volontari, che costituiscono lo spirito e l’etica della stessa associazione: umanità, imparzialità, neutralità, indipendenza, volontariato, unità e universalità. Il presidente del comitato matelicese Domenico Belardinelli dopo il benvenuto a tutti i presenti ha ricordato la nascita, circa quarant’anni fa, del comitato locale grazie all’impegno di uomini e donne, volontari, che hanno fatto propri quei valori. Belardinelli ha poi proseguito esortando i giovani a continuare quel percorso: «Siete il futuro della nostra associazione. Grazie a voi la Croce rossa italiana potrà festeggiare tanti altri compleanni, potrà continuare ad essere un punto di riferimento nella comunità e potrà continuare a crescere». Il presidente regionale Galvagno ha invitato a condividere e a collaborare sempre per il raggiungimento degli obiettivi superando le divisioni o le incomprensioni.

Un momento dell’assemblea

Un ordine del giorno fitto di argomenti ha poi dato il ritmo ai lavori, si è affrontato il tema della formazione come momento di crescita importante per la qualità del servizio, le numerose attività sviluppate dai vari comitati pur nella difficoltà causata dalla pandemia, le elezioni dei nuovi consiglieri giovani, momento cruciale in molti comitati chiamati a breve a rinnovare il proprio rappresentante e la realizzazione dei campi estivi e dei green camp con il Comitato di Jesi, quest’anno fiore all’occhiello della regione per aver ottenuto il finanziamento nazionale per realizzare un “Cri Green camps”. Le attività sono proseguite nel pomeriggio con l’apertura dei lavori a tutti i giovani non delegati e si sono concluse nel tardo pomeriggio con l’impegno a organizzare presto una serie di incontri per continuare a crescere nel servizio umanitario. Gli organizzatori dell’assemblea ringraziano il comitato regionale coordinato dal rappresentante dei giovani Andrea Cecchini, i tanti giovani tra consiglieri e delegati che con la loro presenza hanno rappresentato l’Unità dell’associazione e il Gruppo giovani di Matelica che con grande impegno, passione e dedizione ha contribuito a realizzare una importante giornata all’insegna dell’amicizia e della condivisione.