Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

«Marche da vivere e da gustare», ecco le strategie di Confartigianato Macerata per rilanciare il turismo

Presentati due circuiti legati all'enogastronomia e all'artigianato artistico. Il presidente Mengoni: «Il nostro sistema turistico è stato colpito duramente, ma conserva i giusti anticorpi per una pronta ripartenza»

Conferenza sulle strategie per la ripresa del turismo

MACERATA – Catturare l’attenzione dei turisti attraverso due peculiarità del nostro territorio, l’enogastronomia e l’artigianato artistico, sfruttando sia il commercio on line, che la vendita diretta nelle strutture recettive maceratesi. Questo l’obiettivo delle due iniziative pensate da Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo per rilanciare l’economia dei nostri territori dopo un lungo momento di stallo dovuto alla pandemia.

Il primo circuito si chiama “Le Marche da vivere e da gustare” ed è un progetto di accoglienza integrata ideato da Confartigianato, in collaborazione con la Camera di Commercio delle Marche e con due aziende marchigiane, Mymarca ed Enjoy Marche. «Il progetto riguarda tutte le strutture ricettive, alberghi, b&b, case vacanze, dove gli ospiti potranno scegliere e ordinare alcuni prodotti tipici che saranno consegnati alla struttura – ha spiegato Alice Pizzichini di Enjoy Marche -. Previsti anche eventi paralleli come apertivi e degustazioni, per far scoprire la regione in maniera del tutto nuova e coinvolgente». Mymarca, azienda di Emanuele Conforti, invece, si occuperà della vendita on line dei prodotti.

La seconda iniziativa vuole invece far risaltare la produzione d’autore del territorio, con l’ideazione di una nuova sezione web dedicata all’artigianato artistico. Qui le imprese sono divise in nove settori (dall’abbigliamento su misura fino alla tessitura) e a ciascuna è dedicata una scheda che ne racconta le peculiarità e ne esalta le doti. In ogni settore è riportata una mappatura delle aziende di artigianato artistico presenti nelle tre province, che diventa una pratica guida per il turista. Inoltre, con il supporto di Mymarca, il progetto si affaccia alle vendite digitali con “Arti/E-commerce”, mettendo così in rete una filiera dell’eccellenza. La sezione è accessibile su: www.confartigianatoimprese.org/vetrina-aziende.

«Il passaggio delle Marche in zona bianca è salutato positivamente da tutti i settori produttivi – hanno concluso Enzo Mengoni e Giorgio Menichelli, presidente e segretario di Confartigianato -. Il periodo estivo porta la nostra regione a catalizzare verso di sé ancora molti interessi. Il nostro sistema turistico è stato colpito duramente dalla pandemia, ma conserva i giusti anticorpi per una pronta ripartenza. Dal momento che qualità, accoglienza ed eccellenza non sono tre concetti astratti, ma vere e proprie prerogative delle nostre imprese ricettive, enogastronomiche e artistiche. Con queste due nuove azioni vogliamo dar loro tangibili possibilità di mettere a frutto quello che sono e che sanno fare, rilanciandosi anche in rete».