Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Maceratese e Fermano nel mirino dei ladri: furti in due banche e in una gioielleria

A essere presi di mira nella notte due istituti di credito, uno a Montecosaro e uno a Porto Sant'Elpidio, e una gioielleria all'interno del centro commerciale Cuore Adriatico di Civitanova. Bottini in corso di quantificazione

I ladri hanno agito con il favore della notte entrando in azione in una banca di Montecosaro, in una gioielleria di Civitanova e in un istituto di credito di Porto Sant’Elpidio: ancora da quantificare i vari bottini e sono al vaglio dei carabinieri le immagini delle telecamere di videosorveglianza delle tre zone.

Il primo dei colpi, in ordine cronologico, è stato quello messo a segno presso il Centro Commerciale del Cuore Adriatico di Civitanova all’interno della Gioielleria Stroili Oro. Mancavano alcuni minuti all’una quando i malviventi hanno forzato la porta d’ingresso del centro commerciale e una volta dentro, probabilmente con un piede di porco, hanno aperto la saracinesca del negozio. Appena sono entrati i ladri hanno rotto una delle vetrine dei gioielli portando via dei braccialetti di poco valore per poi darsi alla fuga. Su quanto accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Civitanova.

Quando era l’una e 30 alcuni malviventi invece – da chiarire se siano o meno gli stessi – sono entrati in azione a Porto Sant’Elpidio, presso la Banca Popolare di Bari che si trova lungo in via Mazzini. I ladri sono entrati dalla porta principale, con tutta probabilità utilizzando un piede di porto, e hanno anche fatto scattare l’allarme. Noncuranti di venire scoperti però si sono diretti verso la cassetta dei depositi e ne hanno sradicata una portandola via; da quantificare ciò che vi era contenuto all’interno. Anche in questo caso le indagini sono coordinate dai militari dell’Arma.

Il terzo colpo è stato messo a segno a Montecosaro, presso la Bcc di via Roma. L’allarme è stato lanciato intorno alle 3 e al momento non è ancora chiaro come i malviventi siano riusciti a entrare dato che non risultano esserci nella banca porte forzate o vetri rotti. I ladri comunque, una volta dentro, hanno rubato una slot della cassa e sono fuggiti. Anche in questo caso il bottino è ancora in corso di quantificazione; su quanto accaduto indagano i carabinieri.

I militari stanno al momento verificando se i malviventi, in tutti i tre casi, possano essere stati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza presenti negli istituti di credito, nel centro commerciale e nella zona.