Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, ubriaco aggredisce infermieri del pronto soccorso

L'episodio è avvenuto a circa 24 ore di distanza da un altro fatto violento registratosi nel punto di primo intervento del nosocomio del capoluogo

L'ingresso del pronto soccorso di Macerata

MACERATA – Aggredisce una infermiera di 30 anni, un infermiere e una dottoressa al pronto soccorso. L’episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 15:30, al pronto soccorso di Macerata, a circa 24 ore di distanza dall’aggressione registratasi nel punto di primo intervento del nosocomio del capoluogo.

LEGGI QUI: Macerata, aggressione al pronto soccorso: sterno fratturato per un’infermiera

L’uomo, un 63enne, in evidente stato di ubriachezza, è stato soccorso dai militi del 118 sul lungomare di Civitanova ed è stato subito trasferito al pronto soccorso di Macerata; una volta arrivato in ospedale però il 63enne ha iniziato a dare in escandescenza e ha aggredito gli operatori sanitari. Prima ha colpito alla spalla un’infermiera di 30 anni, poi ha dato un calcio a un secondo infermiere e infine ha aggredito anche una dottoressa intervenuta in soccorso ai colleghi.

Proprio martedì, alle 12, si era registrata una aggressione sempre al pronto soccorso di Macerata culminata con la frattura dello sterno per una infermiera e con un morso al braccio per un altro infermiere.

Sui due fatti avvenuti indagano gli uomini della Polizia di Macerata.

«È vergognoso e non possiamo più accettare episodi del genere – lo sfogo del primario del pronto soccorso di Macerata Emanuele Rossi –. In questi giorni abbiamo dimostrato, come sempre d’altronde, il sacrificio e l’importanza del nostro lavoro e poi succedono cose come queste; ormai siamo senza parole».

LEGGI QUI: Aggressione al pronto soccorso di Macerata, Di Tuccio: «Conviviamo da anni con il problema. Continuiamo a denunciare»