Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, rinviate le vaccinazioni alla casa di riposo. Dosi in arrivo la prossima settimana

La somministrazione si sarebbe dovuta svolgere mercoledì scorso, ma le dosi di Moderna non sono arrivate. Stesso problema anche a Corridonia

Macerata, donazione di mascherine alla casa di riposo
La consegna di 20mila mascherine agli operatori sanitari

Macerata – Dopo il rinvio della prima vaccinazione nella casa di riposo di Macerata, che sarebbe dovuta avvenire mercoledì (20 gennaio), e alcuni giorni di attesa per capire se e quando la somministrazione sarebbe stata recuperata, è arrivata la buona notizia. La prossima settimana, infatti, arriveranno a Villa Cozza le dosi dell’azienda Moderna per vaccinare sia gli anziani ospiti che il personale.

L’interruzione nell’approvvigionamento delle dosi ha riguardato, però, non solo Macerata, ma anche la casa di riposo di Corridonia, mentre nelle altre strutture dove è stato somministrato il vaccino Moderna, come Montefano o Potenza Picena, si è potuto procedere senza alcun intoppo. Nella struttura di Villa Cozza l’iter per la vaccinazione è stato fin dall’inizio piuttosto complicato perché, in un primo momento, era stata annunciata la somministrazione del vaccino Pfizer, tanto che i vertici dell’Ircr (che gestisce la struttura) avevano fatto tutte le richieste agli anziani o alle loro famiglie per questo tipo di vaccino, ma quando è stato comunicato che, invece, sarebbe stato somministrato il vaccino di Moderna, sono state nuovamente rifatte tutte le richieste. Nonostante questo, la quasi totalità degli anziani ospiti ha deciso di sottoporsi alla vaccinazione.

Intanto ieri per aiutare gli operatori della casa di riposo nel loro lavoro quotidiano, l’amministrazione ha donato 20mila mascherine al presidente dell’Ircr, Giuliano Centioni e al direttore Francesco Prioglio.