Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, rapina al supermercato di via Marche. Arrestato un 26enne

Ordine di carcerazione per il giovane che il 20 febbraio 2016 puntò una pistola e rapinò la cassiera del Coal in via Marche. Dovrà scontare 3 anni e 6 mesi

carabinieri

MACERATA – Un ragazzo di 26 anni, originario dell’Ucraina, è stato arrestato dai Carabinieri per aver puntato una pistola e rapinato la cassiera di un supermercato. Era il 20 febbraio 2016 quando il ragazzo, con il volto coperto da una sciarpa e un cappuccio era entrato nel supermercato Coal di via Marche intorno all’ora di chiusura e, dietro la minaccia di una pistola, si era fatto consegnare l’incasso dalla cassiera.

Era riuscito a farsi dare qualche migliaio di euro e poi era scappato. Un fatto che aveva scosso l’intero quartiere e che, a distanza di cinque anni, si è concluso. Grazie alle indagini i Carabinieri di Macerata hanno identificato il giovane, proveniente dall’Europa dell’est, poco più che ventenne, già noto alle forze dell’ordine e che all’epoca abitava in una zona non distante dal supermercato.

E, mercoledì sera, i militari della Stazione di Macerata, in esecuzione dell’Ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica, hanno arrestato il 26enne G. A., nato in Ucraina, che ora deve scontare il residuo pena di tre anni e sei mesi. Il giovane è stato trasferito nel carcere di Fermo.

Exit mobile version