Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, la Polizia festeggia il patrono San Michele Arcangelo

«Quest’anno la Festa è dedicata al Vescovo di Macerata, Nazzareno Marconi, a cui va il più sentito ringraziamento di cuore per quello che ha fatto e che sta facendo per questa comunità» ha detto il Questore Antonio Pignataro

Il Questore Antonio Pignataro in un momento della cerimonia

MACERATA – Si è svolta questa mattina presso la chiesa di San Giorgio a Macerata la commemorazione del Santo Patrono della Polizia di Stato durante la quale il Questore Antonio Pignataro ha ricordato i poliziotti caduti in servizio e ha consegnato la medaglia d’argento al commissario Walter Busiello.

«Quest’anno la Festa di San Michele Arcangelo è dedicata al Vescovo di Macerata Sua Eccellenza Nazzareno Marconi a cui va il più sentito ringraziamento di cuore per quello che ha fatto e che sta facendo per questa comunità. Oggi desidero dedicare questa festa a Lei per il suo lavoro e il suo esempio, per il coraggio che dimostra giornalmente nello scuotere le coscienze di tutti. I poliziotti difendono la comunità con disciplina e onore, Lei, signor Vescovo, con la parola di Dio scuote le coscienze di tutta la comunità per far prevalere il bene». Con queste parole questa mattina il Questore di Macerata Antonio Pignataro ha concluso la commemorazione – officiata dal Vescovo Nazzareno Marconi – del Santo Patrono della Polizia di Stato. Presenti anche i rappresentanti dell’A.N.P.S., l’Associazione Nazionale Polizia di Stato.

Le celebrazioni della Polizia di Stato a Macerata

Alla celebrazione hanno partecipato le massime autorità militari e civili della provincia e il neo eletto sindaco del capoluogo Sandro Parcaroli che il Questore ha salutato augurandogli buon lavoro. Presenti alla cerimonia anche i funzionari e il personale della Questura, del Commissariato di Polizia di Civitanova e delle Sezioni Polizia Stradale e Polizia Postale di Macerata.

Il Questore Pignataro consegna la medaglia al commissario Walter Busiello

Presenti anche i familiari dei caduti in servizio: l’assistente capo Leonardo Caucci e l’appuntato Marino Sbarbati. Per coloro che sono stati chiamati all’estremo sacrificio il Questore Pignataro ha espresso parole di ringraziamento e di vicinanza. Al termine della cerimonia è stata consegnata la medaglia d’argento al Commissario Walter Busiello, onorificenza attribuita al personale della Polizia di Stato che ha lasciato il servizio per raggiunti limiti di età.