Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, nuovi spazi al liceo classico. Inaugurati tre laboratori

La Provincia ha investito 90mila euro di fondi Covid per trovare ulteriori spazi accanto alla sede centrale dell'istituto. Il presidente Pettinari: «Tutte le scuole ora sono sicure»

MACERATA – Tre nuovi laboratori, a distanza di pochi metri dalla scuola, per ripristinare l’offerta del liceo classico e linguistico “Leopardi” e recuperare spazi che, per i distanziamenti imposti dalla pandemia, erano stati adibiti ad aule. Le strutture sono state inaugurate ieri mattina, nel primo giorno di scuola, dal presidente della Provincia Antonio Pettinari che ha colto così l’occasione anche per salutare gli studenti.

«Ragazzi in questi anni di scuola superiore costruite il futuro, curate la vostra formazione – ha detto il presidente -. Ho frequentato esattamente questo istituto qualche anno prima di voi e nutro dei ricordi bellissimi: quando arrivai qui ci dissero che saremo stati la classe dirigente del futuro e la stessa cosa la dico a voi. Siete in una scuola di prestigio, grazie al lavoro puntuale svolto negli anni: un domani ricorderete con piacere questi tempi straordinari, pieni di amicizie e socializzazione».

Insieme al presidente anche il vescovo Nazzareno Marconi che ha benedetto i locali, la dirigente Annamaria Marcantonelli e il vice Adriano Menchi. I tre laboratori, attrezzati per le lezioni di lingue, scienze e informatica, sono stati finanziati con fondi Covid, per un importo complessivo di 90mila euro.

«Il terremoto prima e la pandemia poi hanno creato dei cambiamenti profondi – ha concluso Pettinari -. È stato necessario trovare delle soluzioni e grazie anche alla collaborazione e alla disponibilità della preside Marcantonelli devo dire che ce l’abbiamo fatta. Non è stato facile smantellare i laboratori lo scorso anno per fare spazio alle aule nella sede centrale, ma piano piano abbiamo ripristinato tutto. Nel giro di pochi anni vedremo a Macerata una situazione ottimale dal punto di vista dell’edilizia scolastica. Intanto va detto che tutte le scuole sono sicure e dopo il terremoto nessuna era inagibile; effettuiamo interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e proprio al liceo classico, pochi anni fa, abbiamo realizzato interventi importanti, dalle fondazioni al tetto».