Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, una nuova antenna 5G a Sforzacosta. Il Pd si oppone: «Il Comune fermi il progetto»

La richiesta è arrivata dalla Iliad. L'assessore Laura Laviano ha spiegato che gli uffici si stanno già muovendo per valutare se potrà essere accolta o meno

MACERATA – Una nuova antenna per il 5G potrebbe arrivare a Sforzacosta. A chiederne l’installazione è stata la società Iliad già ad agosto, ma la notizia si è diffusa solo ieri quando la consigliera Ninfa Contigiani (Pd) ha presentato un ordine del giorno urgente per chiedere all’amministrazione «di andare contro la richiesta dell’operatore, convocando la conferenza dei servizi il prima possibile e, una volta definita la conferenza, di ragionare con Iliad sulla possibilità di utilizzare un altro palo già presente nella frazione».

La società francese di telecomunicazione, infatti, ha chiesto di poter installare la stazione radiobase nel piazzale della stazione ferroviaria, mentre la consigliera ricorda che a Sforzacosta, in contrada Boschetto, esiste già un altro palo che potrebbe essere sfruttato. L’ordine del giorno, però, è stato bocciato (21 voti contrari e 9 favorevoli) perché l’assessore Laura Laviano ha spiegato che gli uffici comunali si stanno già muovendo e anche l’Arpam è stata sollecitata per quanto riguarda la sua facoltà di controllo. E comunque tutti i passaggi verranno portati nell’apposita commissione. Per capire, quindi, se la richiesta sarà accettata bisognerà aspettare ancora qualche settimana.