Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, mozione in Consiglio: «Vaccini gratuiti anche nelle farmacie comunali»

Proposta del capogruppo Pd, Narciso Ricotta. Nella seduta del 4 e 5 ottobre in Consiglio si parlerà anche della tragedia della famiglia Canullo

Macerata, l'ex assessore Narciso Ricotta
Narciso Ricotta

MACERATA – Tamponi a prezzi calmierati e vaccini gratuiti anche nelle farmacie comunali. La proposta arriva dal capogruppo del Pd, Narciso Ricotta, che ha presentato una mozione che verrà discussa nella prossima riunione dell’assise in programma il 4 e 5 ottobre.

Nelle farmacie comunali, ad eccezione di quella di Piediripa, infatti secondo quanto ricostruito dal consigliere non si effettuano tamponi e vaccini. Per questo con la mozione vuole impegnare l’amministrazione ad attivare, entro un mese dall’eventuale approvazione, «la somministrazione gratuita dei vaccini e test rapidi a prezzi calmierati rispetto al mercato. Le farmacie comunali, date in gestione all’Apm – precisa Ricotta – sono un presidio sanitario che deve dare il suo contributo, insieme a quelle private, su entrambi i fronti per favorire il più veloce ed economico utilizzo dei tamponi nonché il completamento della vaccinazione e i già prospettati richiami della stessa (l’eventuale terza dose)».

Altri punti all’ordine del giorno su cui il Consiglio sarà chiamato a confrontarsi sono sette interrogazioni che riguardano la morte della famiglia Canullo (Ninfa Contigiani, Pd), il quartiere Collevario (Andrea Perticarari, Pd), le attività intraprese dall’amministrazione comunale in seguito agli ordini del giorno sulla necessità di uno sportello bancomat nel quartiere Santa Croce – Colleverde e sulla valorizzazione dei cortili scolastici – infanzia e primaria – per garantire spazi verdi a disposizione degli studenti, e istituzione di “classi all’aperto” (Alessandro Marcolini, Pd), la rimodulazione del partenariato pubblico/privato per la gestione dei Musei civici e la nuova organizzazione della mensa nella scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri” (Stefania Monteverde, Macerata bene comune), all’istituto comprensivo “Enrico Mestica” e ai funerali della famiglia Canullo (Narciso Ricotta, Pd).

Il consiglio comunale è chiamato poi a discutere la variazione al bilancio 2021/2023, ad approvare il bilancio consolidato relativo all’esercizio 2020, la nomina collegio dei revisori dei conti per il triennio 2021/2024, la permuta di superfici per la regolarizzazione e la ridefinizione dei confini rispetto al tracciato stradale di contrada Mozzavinci – Consalvi, l’approvazione del “Regolamento di Polizia rurale” e la modifica del regolamento che disciplina le modalità di costituzione e di funzionamento del Consiglio delle donne.