Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, la giunta Parcaroli festeggia il primo anno: «Invertita la rotta, ora vogliamo un palazzetto a Villa Potenza»

Il sindaco ha tracciato un bilancio di questo primo anno di mandato. «Avanti con il nuovo ospedale e con il parcheggio a Rampa Zara»

MACERATA – «Macerata, una città dove vivere e lavorare». Questa la promessa che aveva fatto lo scorso anno il sindaco Sandro Parcaroli ancor prima della sua elezione. Oggi, a un anno di distanza dalla nomina, ha tracciato un primo bilancio, raccontando una città aperta, solidale, ecologica, sportiva, sicura e culturale. «In questo anno abbiamo portato a casa fondi per oltre 100 milioni di euro, penso ai 27 milioni per le scuole, ai 15 per la qualità dell’abitare, ai tre per le ciclovie e altri ne arriveranno. Questo anno è volato e fare il sindaco è un’esperienza bellissima – ha aggiunto Parcaroli -. Macerata merita di tornare a essere città attrattiva, a misura di famiglie, di richiamo per i giovani e vicina alle persone fragili. Una città dove imprese, aziende e negozi decidono di investire ricreando indotto economico e benessere e creando occupazione e posti di lavoro».

Circondato dalla giunta, dal presidente del consiglio comunale Francesco Luciani e da alcuni consiglieri di maggioranza, il sindaco ha parlato di «un’inversione di rotta rispetto al passato perché siamo aperti alle relazioni con tutte le istituzioni. E’ stato recuperato un pieno rapporto con il rettore e con l’Università, così come parliamo con la Diocesi, ma anche con tutti i sindaci della provincia – ha aggiunto -. Sul fronte dello sviluppo economico è stato avviato un processo di grande collaborazione con le attività commerciali realizzando importanti progetti e iniziative per la promozione del tessuto economico cittadino e abbiamo riaperto la Ztl, un passo che è stato molto apprezzato dai commercianti». Il ritorno delle auto in piazza, però, è stato confermato non sarà definitivo, perché l’obiettivo resta sempre quello di realizzare il nuovo parcheggio a Rampa Zara.

Sul fronte della sicurezza è stato annunciato l’impegno per potenziare il sistema di videosorveglianza che oggi si compone di 168 telecamere e, un ringraziamento particolare, è andato alla polizia locale che ha aumentato i controlli per l’abbandono di rifiuti e il rispetto delle norme contro il decoro urbano per un totale di 163 verbali effettuati per rifiuti urbani. Rilevati complessivamente 177 incidenti stradali e gli agenti continuano anche nelle attività con il telelaser e gli autovelox.

Il sindaco Parcaroli con la giunta durante la conferenza stampa

OPERE PUBBLICHE

Approvato il Piano di edilizia scolastica 2021-2026 con la redazione dei progetti di adeguamento e miglioramento sismico della scuola Fratelli Cervi e dei plessi storico monumentali De Amicis e Convitto, nonché delle nuove scuole IV Novembre, Ercole Rosa, Liviabella e Mameli e dei due poli infanzia Corneto e Vergini. Altro capitolo riguarda la sicurezza stradale con l’eliminazione delle barriere architettoniche, l’istallazione della segnaletica luminosa e il miglioramento degli attraversamenti pedonali. Infine sul fronte della programmazione ci sono i progetti riguardanti il sottopasso ferroviario di via Roma e la realizzazione di via Mattei-Pieve-Campogiano.

SPORT E CULTURA

In ambito sportivo Parcaroli ha ricordato la voglia di riportare la serie C in città, naufragata  «non per colpa nostra, visto che Canil fino al giorno prima era d’accordo e poi ha preferito andare ad Ancona. Adesso non ci possiamo permettere la serie C, per cui dobbiamo far crescere i nostri giovani – ha aggiunto -. Nonostante tutto la città ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Città Europea dello sport 2022”. Stiamo portando avanti il cantiere sulle piscine che era stato avviato dalla precedente amministrazione, ma il mio sogno è costruire un nuovo palazzetto a Villa Potenza con una piscina da 32 metri». Chiusa a gonfie vele anche la stagione culturale «con 22mila presenze al Macerata Opera Festival, 21mila ai musei e 5mila per Sferisterio live. Per quanto riguarda la delega dei rapporti con l’Università, invece, la collaborazione è stata costante (attivato un Dottorato di Ricerca, collaborazioni per il progetto Sharp – La notte della Ricerca, organizzazione della rassegna dedicata a Dante Alighieri, firma del protocollo del corso Digital Humanities, partecipazione al Bando Digital Humanities, collaborazioni per i progetti Horizon Europe e Trust sulle Blockchain, accordo per accogliere stagisti del nuovo master Progettare la Polis, concessione di spazi per le aule presso la sede dei Salesiani, firma dell’accordo per l’attività di ricerca a Helvia Ricina e molto altro). Con l’Accademia di Belle Arti abbiamo promosso, per la prima volta ai giardini Diaz, il Simposio Scultura e continua la collaborazione con la Rassegna Contemporanea-mente che prevede varie mostre ed esposizioni degli studenti dell’Accademia all’interno della Galleria Gaba Young».

TASSE E BILANCI

In questo anno si è proceduto alla revisione dei vari capitoli di bilancio riguardanti tutti gli assessorati e alla chiusura dell’Istituzione Macerata Cultura che, per la giunta, presentava diversi elementi di “dissonanza” amministrativa. Questo ha permesso «che i residui attivi e passivi e il saldo di Tesoreria dell’Istituzione tornassero a essere parte integrante del bilancio comunale – ha aggiunto Parcaroli -. Si è poi provveduto alla revisione delle società partecipate. Sono state inviate delle direttive all‘Apm, su come portare avanti le attività cercando di elaborare varie proposte come la razionalizzazione del trasporto pubblico locale e l’avvio di un tavolo di lavoro congiunto sulla riorganizzazione del sistema idrico. Nel mese di luglio l’Apm ha deliberato, su richiesta dell’assemblea, la somma di un maggior utile di 500mila euro rispetto al preventivato a favore del socio di maggioranza, il Comune di Macerata». E‘ stata eliminata l’imposta di soggiorno, allungata l’esenzione dal pagamento del suolo pubblico per le attività commerciali fino al 31 dicembre e riaperti i termini per presentare domanda per la riduzione della Tari 2020, sempre per le attività commerciali. Per le utenze domestiche, inoltre, il Comune ha confermato le misure di sostegno con riduzione della tariffa del 30% e del 20% in caso di situazioni economiche svantaggiate.

SANITA’ E SOCIALE

Confermato l’impegno per la realizzazione del nuovo ospedale «di Macerata che è stato inserito nel masterplan dell’edilizia ospedaliera regionale, approvato il 30 luglio – ha concluso Parcaroli – A dicembre 2020, inoltre, l’assessore alla Sanità della Regione Marche Filippo Saltamartini ha deciso di effettuare uno screening di massa regionale e il Comune ha provveduto all’organizzazione e all’allestimento della logistica al centro Fiere di Villa Potenza, con la prerogativa di definire il numero dei contagi in atto e il successivo tracciamento. Ad aprile, a Piediripa, è stato allestito il centro vaccinale che risulta essere uno dei più efficaci della Regione Marche. Ad oggi sono state somministrate 134.533 dosi di vaccino». Tra i fondi per il sociale, ricordati i 40mila euro per il progetto “Il cuore grande di Macerata” e i 220mila euro di buoni spesa e 170mila che saranno anche destinati per far fronte al rincaro delle utenze e per un contributo agli affitti.