Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, la fiera di San Giuliano solo il 31 agosto. No ai fuochi d’artificio

Obbligo di mascherina e quattro spettacoli con una capienza inferiore a 200 posti in piazza Vittorio Veneto. Nel rispetto delle norme anti-covid è già partito il Luna Park a Villa Potenza

La festa di San Giuliano a Macerata

MACERATA – Quest’anno Macerata dovrà celebrare una festa di San Giuliano, patrono della città, sicuramente diversa dagli scorsi anni a causa delle restrizioni imposte dai protocolli anti-contagio. Nessuno spettacolo pirotecnico della mezzanotte, eventi in piazza Vittorio Veneto, sì invece alla tradizionale fiera il 31 agosto – che però si svolgerà solo un giorno – e obbligo di indossare la mascherina.

Sarà insomma una festa di San Giuliano nel segno della prudenza imposta dall’emergenza sanitaria ancora in atto ma al tempo stesso distinta dalla voglia di celebrare la tradizione culturale e religiosa cittadina nonostante le limitazioni del periodo. Il sindaco Romano Carancini ha quindi emesso un’ordinanza, alla luce delle disposizioni ministeriali, che regola lo svolgimento delle varie attività.

Nessuna variazione per il programma della Pro loco per le serate dal 28 al 31 agosto in piazza Vittorio Veneto. Venerdì 28, alle 21:30, in scena la rassegna di teatro dialettale e la commedia “La vigilia di Natale” a cura dell’associazione Palcoscenico di Macerata. Sabato 29, sempre alle 21:30, sarà la volta di “Ringraziemo Dio” con la compagnia Fabiano Valenti di Treia. Domenica 30, stesso orario, tributo a Zucchero con “X colpa di Sugar” e lunedì 31 in scena il concerto dell’Orchestra di Fiati Città di Macerata.  Da giovedì 27 a lunedì 31, dalle 17 alle 22, nella Galleria degli Antichi Forni si potrà visitare la mostra d’arte “Il segno d’inizio”. L’area dello spettacolo, in piazza Vittorio Veneto, sarà circoscritta con una capienza inferiore ai 200 posti. All’ingresso, obbligatoria la mascherina, verranno fatte firmare le autocertificazioni e verrà misurata la temperatura corporea. L’area esterna sarà presidiata al fine di evitare assembramenti. 

Rimane la tradizionale fiera nel giorno del 31 agosto, dalle 8 alle 22, nel rispetto dei protocolli previsti che però si svolgerà per un solo giorno e non per due. Sarà obbligatoria la mascherina sia per i visitatori sia per gli ambulanti e questi ultimi dovranno provvedere a dotare la propria postazione di soluzione igienizzante e a rispettare le norme imposte dal protocollo regionale sulle attività di vendita. 

Non ci saranno stand o eventi eno-gastronomici (come negli anni precedenti in piazza della Libertà) ma saranno aperti bar, ristoranti e locali della città nel rispetto delle regole vigenti. La tradizione dovrà rinunciare allo spettacolo dei fuochi d’artificio, come accaduto già in occasione della notte di Ferragosto lungo le località costiere, per evitare assembramenti.

È già iniziato a Villa Potenza il Luna Park e sarà attivo fino al 31 con chiusura a mezzanotte e mezza ogni giorno. Gli organizzatori sono tenuti a garantire il controllo della temperatura all’ingresso, l’uso obbligatorio della mascherina, gel igienizzante presso ogni attrazione e l’osservanza delle prescrizioni riguardanti la prevenzione igienico-sanitaria. 

Tutte le situazioni verranno sottoposte ad un rigido controllo sull’uso dei dispositivi personali di protezione; in caso di contravvenzione alle regole verrà subito disposta la chiusura delle attività.

Il Prefetto di Macerata Flavio Ferdani, alcuni giorni fa, durante il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, ha affrontato anche le modalità di svolgimento relative alla festa del Patrono sottolineando che è necessario portare avanti un’attenta e mirata campagna di sensibilizzazione e di prevenzione verso i cittadini, soprattutto tra i giovani, al fine di tenere comportanti corretti e responsabili nel rispetto delle norme di contenimento della pandemia.