Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, Elena Giustozzi vince il Premio Pannaggi. Opere in mostra a Palazzo Buonaccorsi

L'artista è stata selezionata dall’associazione Amici di Palazzo Buonaccorsi e le sue opere potranno essere ammirate fino al 27 febbraio

Macerata, vincitrice del Premio Pannaggi

MACERATA – «La sua ricerca costante e rigorosa riporta la pittura al massimo grado dell’espressione artistica, sia come potente antidoto al sovraccarico del contingente, sia quale peculiare dispositivo per leggere nei segreti della natura che custodisce anche il senso della nostra esistenza». Con questa motivazione è stato conferito ieri pomeriggio 4 dicembre a Elena Giustozzi, giovane artista civitanovese, il “Premio Pannaggi/Nuova Generazione 2021”. Promosso dall’associazione Amici di Palazzo Buonaccorsi e dal Comune di Macerata, insieme alla Regione Marche, Macerata Musei e Macerata Culture, il premio dedicato agli scenari più avanzati della sperimentazione artistica contemporanea, si avvale del patrocinio dell’Università di Macerata, della Fondazione Carima, dell’Accademia di Belle Arti e del Comune di Recanati.

E, da ieri, le opere della giovane artista possono essere ammirate nelle sale temporanee di Palazzo Buonaccorsi, a Macerata, nella mostra “Inside”, curata da Paola Ballesi, che resterà aperta fino al 27 febbraio. «La mostra è il risultato di anni di lavoro che partono da un’indagine sulla mia famiglia, per poi uscire dall’ambiente domestico e andare nel giardino di casa dove c’era una vasca decorativa attorno a cui ho sempre giocato – racconta l’artista -. Uno spazio che raccoglieva foglie, ninfee e una piccola fauna, ma anche i miei ricordi e le mie emozioni. Da qui sono partita per studiare quello che si riflette in questa vasca, il mondo interno ed esterno senza nessun tipo di filtro. Un mondo che è stato tradotto attraverso la pittura e successivamente con installazioni in resina».

Presenti alla cerimonia di consegna del premio e all’inaugurazione della mostra il sindaco Sandro Parcaroli, che, oltre a complimentarsi con Elena Giustozzi per «le sue opere raffinate e suggestive» ha sottolineato come il Premio Pannaggi «pone al centro la politica culturale della città volta a scoprire i territori e i rappresentanti del contemporaneo valorizzando i giovani e gli artisti emergenti», l’assessore alla Cultura Katuscia Cassetta, la presidente dell’Associazione Amici di Palazzo Buonaccorsi Paola Ballesi e Nando Ottavi, presidente della Simonelli Group main sponsor dell’iniziativa che, da quattro anni, sostiene il premio credendo nella creatività dei giovani che va a concimare il tessuto artigianale e industriale del territorio.

«Questo è il quarto premio Pannaggi che viene assegnato a una giovane ragazza – ha aggiunto l’assessore Cassetta – e la seconda volta che le opere vengono esposte a Palazzo Buonaccorsi, per cui credo che si sia aperta una tradizione importante dedicata all’arte contemporanea e a sostenere i giovani artisti. Un solco tracciato in collaborazione con altre istituzioni, con il privato che sostiene il progetto e con altre energie che mi auguro possano arrivare per dare sempre più linfa e opportunità a questo nostro territorio. Queste di Elena Giustozzi sono opere poetiche, raffinate, con un profondo ricordo dell’infanzia dell’artista, ma in cui ognuno si può ritrovare».

Exit mobile version