Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, Diodato, Gazzè, Venditti e De Gregori. Estate in musica allo Sferisterio

Cinque concerti fino al 25 settembre quando ci sarà un omaggio a Piazzolla con Ulises Passarella. Il sovrintendente Messi: «Non era scontato esserci anche quest'anno»

Messi, Parcaroli, Sacchi

MACERATA – Un’estate di grande musica che, affianca alla già ricca programmazione lirica del Macerata Opera Festival, il meglio della musica italiana d’autore. Si apriranno lunedì (2 agosto), infatti, i cinque concerti di Sferisterio live, la rassegna organizzata dall’assessorato agli Eventi del Comuni e dall’Associazione Sferisterio.

Primo ospite sarà Diodato in scena lunedì, seguito poi da Max Gazzè (lunedì 9 agosto), Francesco De Gregori (sabato 21 agosto) e Antonello Venditti (domenica 22 agosto). I concerti avranno inizio alle 21. Si aggiunge anche una data a settembre, sabato 25 (alle 21.15 al teatro Lauro Rossi) con “Piazzolla y después” concerto omaggio al compositore argentino del quale ricorre il centenario della nascita, realizzato in collaborazione con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese.

Max Gazzè sarà protagonista allo Sferisterio il 9 agosto

 «Non era scontato ed è un segnale importante essere qui anche quest’anno – ha commentato il sovrintendente Luciano Messi – con la presenza di artisti significativi nel panorama nazionale ed internazionale. Si punta dunque al rafforzamento dell’identità di questa manifestazione e a gettare le basi del suo sviluppo futuro, sul quale stiamo già lavorando. Abbiamo artisti che vogliono venire allo Sferisterio, perché il concerto di De Gregori, rinviato per la pandemia lo scorso anno, non è stato mai cancellato, mentre Venditti ritorna a Macerata senza la paura di confrontarsi con un altro artista importate come De Gregori in due date consecutive l’una all’altra».

Lo Sferisterio si prepara ad accogliere lunedì, alle 21, Diodato che tornerà sul palcoscenico con una band composta da Rodrigo D’Erasmo (violino), Greta Zuccoli (voce), Andrea Bianchi (chitarre), Alessandro Commisso alla (batteria), Gabriele Lazzarotti (basso), Lorenzo Di Blasi (tastiere), Beppe Scardino (sax baritono e fiati) e Stefano “Piri” Colosimo (tromba e ottoni).

«Il claim dell’estate maceratese è “R-estate a Macerata” e anche il ricco e sorprendente programma di Sferisterio Live si inserisce in questa filosofia – ha aggiunto l’assessore Riccardo Sacchi -. Abbiamo proposto eventi di qualità su scala nazionale come i concerti allo Sferisterio e, il 3 agosto, in collaborazione con il Mof, presentiamo “Stuck Opera on the wall”, una serata di danza verticale, immaginato per valorizzare il maestoso muro dell’arena, un tempo utilizzato per il gioco del pallone al bracciale, tracciando quella linea che unisce passato e futuro verso Macerata città europea dello sport 2022». Ma l’assessore ha ricordato come Macerata sarà il fulcro anche di tanti altri appuntamenti fino a settembre: il 20 agosto, infatti, ci sarà il Festival del folklore, il 26 agosto una serata di Miss Italia in piazza, il 28 agosto “Sibillini e dintorni” e dal 2 al 9 settembre “Artemigrante”.

La vendita dei biglietti per i vari concerti è attiva sul sito e nei punti vendita TicketOne oppure alla biglietteria di Macerata, in piazza Mazzini 10 (martedì-sabato ore 9-12/17:30-19:30) tel. 0733 230735 boxoffice@sferisterio.it.