Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Choc a Macerata, bimba di 4 anni cade dal terzo piano. E la mamma tenta il suicidio

Il dramma, che ha coinvolto una famiglia di origini indiane. La piccola è ricoverata al Salesi ma non sarebbe in pericolo di vita

Eliambulanza

MACERATA – Una notizia choc ha sconvolto il pomeriggio del primo maggio a Macerata. Una bambina di quattro anni di origini indiane, intorno alle 16 di ieri, è caduta dal balcone del terzo piano della propria abitazione. Per la piccola si è trattato di un volo di circa dieci metri. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni passanti e la bambina è stata trasferita d’urgenza all’ospedale Salesi di Ancona in eliambulanza, dov’è ancora ricoverata in gravi condizioni. Ma non sarebbe in pericolo di vita.

Sul fatto indaga la Squadra Mobile di Macerata, diretta dal commissario Matteo Luconi, in coordinamento con la pm Stefania Ciccioli. Presenti anche i Carabinieri. La polizia una volta entrata nell’appartamento dei genitori per ricostruire quanto accaduto e raccogliere testimonianze, però, ha fatto un’altra terribile scoperta: la madre della piccola, infatti, aveva tentato il suicidio tagliandosi le vene. Per questo è stata trasferita all’ospedale di Macerata. Ora la polizia sta cercando di ricostruire quanto sia successo nel tragico pomeriggio di ieri, se si sia trattato di una disgrazia o se possa essere stata la donna ad aver lasciato cadere la figlia e poi abbia tentato di uccidersi.