Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Basket femminile, terza vittoria di fila per la Halley Thunder Matelica

Nella giornata dei “recuperi”, le ragazze di coach Cutugno superano nettamente Capri. Sconfitta nel finale subita dalla Feba Civitanova a Patti

Claudia Pallotta della Halley Thunder Matelica al tiro contro Dubravka Dacic (foto di Paolo Peverieri)

FABRIANO – Prestazione superlativa della Halley Thunder Matelica nel match di “recupero” della dodicesima giornata di andata del campionato di serie A2 femminile di basket. Le ragazze di coach Orazio Cutugno hanno superato la Blue Lizard Capri con un rotondo 73-56 e hanno così conquistato la terza vittoria di fila che le fa salire a quota 16 punti, agganciando il “gruppone” di metà classifica, mentre Capri resta a 12. Un successo importantissimo, dunque, in chiave salvezza.

Sfruttando questo weekend di sosta in concomitanza delle finali di Coppa Italia, sono state giocate altre tre gare di “recupero”, in cui emerge la beffarda sconfitta nel finale (83-77) subita dall’altra marchigiana, la Feba Civitanova, in trasferta a Patti nonostante le straordinarie prestazioni di Paoletti (34) e Bocola (30). Inoltre, Battipaglia ha battuto Vigarano per 63-47, Cagliari ha superato Savona 65-49.

Classifica – San Giovanni Valdarno 30; La Spezia e Firenze 26; Umbertide 24; Selargius e Cagliari 18; Savona, Vigarano, Matelica e Battipaglia 16; Patti 14; Capri 12; Ponte Buggianese 10; Civitanova 8.

Tornando alla partita della Halley Thunder Matelica, la squadra ha disputato una gara straordinaria per “quantità”: 52-40 la differenza a rimbalzo (con ben 19 catture offensive), 82 tiri dal campo costruiti rispetto ai 57 di Capri, appena 7 palle perse rispetto alle 20 della campane, 92 a 58 la differenza di valutazione.

Capri ha cercato di reggere il confronto con la bravissima Bovenzi (21 punti e un eccellente 35 di valutazione) e la prestanza fisica del centro Dacic (14 punti e 14 rimbalzi), ma non è bastato contro una Halley Thunder che ha messo in campo una grande prestazione corale con ben cinque giocatrici in doppia cifra, in cui emergono la “doppia-doppia” di Aispurùa (14 punti e 10 rimbalzi), la regia di Gramaccioni (8 assist), i canestri “chirurgici” di Michelini, Albanelli, Zamparini, Stronati… Il capitano Gonzalez, in una serata meno appariscente del solito in attacco, ha comunque portato a casa ben 7 rimbalzi e 7 assist. Le “lunghe” Franciolini, Ardito e Pallotta hanno limitato la forte Dacic. E anche se il tabellino non premia Pallotta nei punti, le statistiche “occulte” parlano per lei di 8 rimbalzi di cui 5 in attacco.

Tutto, insomma, sta a testimoniare il periodo di “fiducia” che sta attraversando la squadra matelicese, che seguendo i dettami dello staff tecnico ha giustamente interpretato il piano partita tenendo il ritmo alto per mettere in difficoltà la Blue Lizard. Infatti, dopo un inizio di partita favorevole alle campane (5-10 al 5’), il time-out chiesto da coach Cutugno cambia volto alla Halley Thunder, che rialzandosi dalla panchina inizia a correre e trova sette punti in fila di Michelini e un contropiede di Gonzalez (16-13 al 9’).

Nel secondo quarto Matelica continua a spingere sull’acceleratore e realizza canestri a ripetizione con Albanelli e Aispurùa, due grimaldelli infallibili per raggiungere il 37-24 al 17’. Capri ricuce un pochino prima del riposo lungo (39-29 al 20’), ma al rientro dagli spogliatoi la Halley Thunder affonda il graffio vincente, ben orchestrata da Gramaccioni: massimo vantaggio di +21 al 25’ sul 52-31.  Capri mischia le carte in difesa e dalla “zona” ritrova fiducia per piazzare un break di 1-10 (53-41 al 28’) che tiene desta l’attenzione delle marchigiane e del numeroso pubblico. Nell’ultimo quarto Dacic e Bovenzi consentono alla loro squadra di riavvicinarsi 61-51 al 36’, ma Matelica abbassa definitivamente la saracinesca in difesa e in contropiede ritorna in un amen a +20, chiudendo vincente sul 73-56.

Halley Thunder Matelica – Blue Lizard Capri = 73-56

Halley Thunder Matelica – Ridolfi ne, Stronati 3, Albanelli 10, Ardito, Gramaccioni 18, Gonzalez 11, Zamparini 3, Aispurùa 14, Michelini 10, Pallotta, Franciolini 4; all. Cutugno

Blue Lizard Capri – De Rosa ne, Rios 5, Bovenzi 21, Porcu, Panteva 3, Gallo 3, Martines 2, Manfrè ne, Giuseppone 8, Dacic 14; all. Falbo

Arbitri – Caldarola di Ruvo di Puglia (Ba) e Acella di Corato (Ba)

Parziali – 16-16, 23-13, 15-12, 19-15