Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, aggiudicati i lavori per il nuovo parcheggio a Fontescodella

Il progetto prevede la sistemazione dell'area davanti al palazzetto per realizzare dai 240 ai 280 posti auto. L'assessore Marchiori: «Si tratta di un progetto complesso che prevede il rifacimento dell'area, dei sottoservizi e dell'illuminazione»

Assessore ai lavori pubblici a Macerata

MACERATA – Prende forma l’idea del nuovo parcheggio nell’area di Fontescodella. Dopo l’approvazione esecutiva del progetto, infatti, che prevede la sistemazione dello spazio davanti al palazzetto per realizzare due livelli di sosta per un totale dai 240 ai 280 posti auto, sono stati aggiudicati (in via provvisoria) alla Socab costruzione di Porto San Giorgio, i lavori di realizzazione della struttura.

«La gara si è chiusa e ora si passerà alla verifica dei requisiti della società che si è aggiudicata l’appalto – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Marchiori -. L’opera verrà ultimata entro l’anno, perché da contratto sono previsti 150 giorni di lavori dal momento della consegna del cantiere, che dovrebbe avvenire in primavera». La ditta si è aggiudicata i lavori con un ribasso del 22% sull’importo a base d’asta che era di quasi mezzo milione. Il progetto del nuovo parcheggio rientra in un programma più ampio, per cui sono previsti un milione di euro di fondi Iti (Investimenti territoriali integrati previsti nella programmazione Fesr e Fse della Regione) che prevede anche la riqualificazione del chiosco di viale Trieste, che diventerà un punto informazione per la mobilità sostenibile e l’installazione di cinque postazione di bike sharing in giro per la città.

Il nuovo parcheggio guarda anche ai cambiamenti a cui sta lavorando l’amministrazione per i prossimi anni, sia sul fronte della grande viabilità, sia su quello della mobilità alternativa. «Si tratta di un progetto complesso che prevede il rifacimento completo del parcheggio, dei sottoservizi e dell’illuminazione a servizio, non solo del palazzetto, ma soprattutto del più ampio progetto della mobilità sostenibile – aggiunge l’assessore Marchiori -. Quello, infatti, sarà anche il punto di partenza del primo anello delle ciclovie, quello che connetterà le scuole e alcune zone centrali della città. A differenza di quanto ci aveva lasciato il centrosinistra, con un piano del parcheggio inagibile e un altro completamente dissestato e di quanto detto dall’ex sindaco Carancini in consiglio regionale, che voleva fare togliere i fondi alla città, noi stiamo investendo per riqualificare quella zona che, in futuro, sarà anche il primo parcheggio che si incontrerà arrivando in città da via Mattei-La Pieve».