Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Lutto a Cingoli, si è spenta la professoressa Rosella Ottaviani

Da tempo combatteva contro una malattia. Tanti i messaggi di cordoglio: «Rosella si è sempre spesa con instancabile impegno, passione e grande professionalità»: la ricorda la presidente dell'Istituto Alberghiero

La professoressa Rosella Ottaviani

Lutto a Cingoli per la scomparsa della professoressa Rosella Ottaviani. La docente, 54 anni, insegnava scienze motorie e sportive all’istituto Alberghiero del Balcone delle Marche, città dove era nata e dove viveva con il marito e con i suoi due figli. Per molti anni è stata anche istruttrice e direttrice tecnica dell’associazione di ginnastica artistica Juvena.

Sconforto e commozione da parte della dirigente Maria Rosella Bitti, dei docenti e dei tanti alunni che hanno voluto mostrare vicinanza alla loro professoressa – che combatteva contro una malattia – con i tantissimi messaggi di cordoglio.

«A nome di tutto il personale docente e non docente, degli studenti e delle loro famiglie, esprimo il profondo cordoglio per la scomparsa della stimata professoressa Rosella Ottaviani – le parole della dirigente Bitti -. Rosella si è sempre spesa con instancabile impegno, passione e grande professionalità per il suo lavoro di docente e di collaboratrice della dirigenza; ha costantemente supportato il lavoro dei colleghi e la crescita dei suoi alunni offrendo un esempio di grande umanità e dedizione. Alla sua famiglia, l’Istituto alberghiero di Cingoli in tutte le sue componenti, si stringe con commozione».

Anche il Comitato Regione Marche della Federazione Ginnastica d’Italia, con il presidente Marco Baioni, ha voluto ricordare la professoressa scomparsa. «Tecnico dell’artistica femminile negli anni novanta per la Juvena Cingoli, ha poi collaborato con il Comitato Regionale Marche in qualità prima di direttrice tecnica regionale del settore GpT e successivamente come referente di giuria regionale dello stesso settore. Apprezzata nel settore tecnico GAF non solo come giudice regionale e poi nazionale, ma soprattutto per le competenze dimostrate, la disponibilità e passione che poneva in tutto ciò che riteneva importante. Da un po’ di tempo si era ritirata al solo ruolo di docente, nella sua scuola, proprio per le complicanze del male che poi, purtroppo, l’ha sopraffatta. Ci ha lasciati una persona buona e gentile, che ha amato il suo lavoro e la ginnastica… e il vuoto che rimane sarà difficile da colmare. Alla famiglia le condoglianze più sentite della Ginnastica Marchigiana».

Ottaviani è deceduta ieri mattina nella sua abitazione in zona Grottaccia. Lascia il marito Francesco e i figli Marco e Nicola. Il funerale – in forma ristretta viste le restrizioni anti contagio – si terrà oggi pomeriggio, 14 maggio, alle ore 15:30, presso il cimitero di Villastrada.