Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Lotta alla droga e prevenzione, la Guardia di Finanza sale in cattedra a Macerata

Lezione agli studenti del Ite "Gentili" e del liceo scientifico "Galilei" da parte del maggiore Giuseppe Perrone, comandante del Gruppo di Macerata e del sottotenente Augusto Soccionovo

Lezione antidroga della Guardia di Finanza a Macerata

MACERATA – Prevenzione e lotta alle droghe: questo il tema affrontato questa mattina dalla Guardia di Finanza durante un incontro con gli studenti delle classi quarte dell’Istituto tecnico economico “Alberico Gentili” e con le terze del liceo scientifico “Galileo Galilei”. A fare gli onori di casa è stata la dirigente delle due scuole, Roberta Ciampechini che ha accolto il maggiore Giuseppe Perrone, comandante del Gruppo di Macerata e il sottotenente Augusto Soccionovo, comandante del Nucleo operativo.

L’obiettivo primario di questa iniziativa, fortemente voluta dal prefetto Flavio Ferdani e pianificata dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, è quello di sviluppare nei ragazzi una capacità critica sul fenomeno “droga”, offrendo a loro e ai docenti un’informazione corretta sulla pericolosità delle droghe di ogni genere e sulle conseguenze derivanti dal loro utilizzo, problematica fortemente attuale anche in considerazione del fatto che la provincia di Macerata, in base agli ultimi dati statistici, è ai primi posti della poco lusinghiera classifica delle province italiane con il più alto numero di denunce correlate allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo una lunga chiacchierata, in cui gli studenti hanno posto anche molte domande per quanto riguarda le cosiddette “droghe leggere”, si è passati anche a una dimostrazione pratica grazie all’unità cinofila antidroga in forza alla Compagnia di Civitanova e, l’appuntato Matteo Mogavero con il cane Hanima, hanno mostrato come si cerca e si scopra dove è nascosta la droga.