Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Giovanni Fabrizio Narbone è il nuovo procuratore di Macerata

Lo ha deciso ieri il plenum del Consiglio superiore della magistratura. Attualmente sostituto a Pesaro, il magistrato ha ottenuto un voto in più della collega Lebboroni

Giovanni Fabrizio Narbone

MACERATA – Giovanni Fabrizio Narbone è il nuovo procuratore capo di Macerata. Lo ha deciso ieri il plenum del Csm. Il magistrato, attualmente sostituto procuratore a Pesaro, ha ottenuto 10 voti, uno in più rispetto alla collega Giovanna Lebboroni, attuale procuratore del Tribunale dei minorenni di Ancona. Al momento del voto quattro consiglieri si sono astenuti. Il terzo candidato era Erminio Carmelo Amelio, sostituto in servizio presso la Procura della Repubblica di Roma.

Narbone è sempre stato pubblico ministero e ha iniziato la sua carriera nel 1991 a Lodi. Successivamente sostituto alla Procura di Milano, il magistrato si è poi trasferito a Pesaro. A Macerata arriverà dopo gli ultimi passaggi formali e prenderà il posto dell’ex procuratore capo Giovanni Giorgio in pensione dal 1° aprile 2021. Da allora, per un anno e tre mesi, l’Ufficio è stato guidato dal facente funzioni Claudio Rastrelli. Attualmente l’Ufficio della Procura di Macerata è composto da sette magistrati, quattro uomini e tre donne, accanto al sostituto Rastrelli, ci sono i colleghi Stefania Ciccioli, Rosanna Buccini, Enrico Riccioni, Vincenzo Carusi, Rita Barbieri ed Enrico Barbieri.