Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Furti in gioielleria, due colpi la scorsa notte a Tolentino e Piediripa: bottini ingenti

In entrambe le situazioni i malviventi hanno sfondato con delle mazze le vetrine dei negozi per rubare tutto ciò che potevano. Indagano gli uomini della Squadra Mobile di Macerata e i carabinieri della Compagnia di Tolentino

(Immagine di repertorio)

MACERATA/TOLENTINO – Doppio colpo messo a segno nella notte tra sabato e domenica in due gioiellerie della provincia maceratese; nel primo caso i malviventi hanno colpito il negozio Linea Oro che si trova all’interno del centro commerciale La Rancia a Tolentino mentre nel secondo caso sono entrati in azione nel Blue Spirit che si trova all’interno del centro commerciale Val di Chienti a Piediripa di Macerata. Da chiarire se possa trattarsi della stessa banda.

Il primo colpo è stato messo a segno intorno alla mezzanotte di sabato 4. La banda, dopo aver forzato la porta di ingresso del centro commerciale La Rancia ha poi raggiunto il negozio Linea Oro; una volta all’interno – con tutta probabilità utilizzando delle mazze – i malviventi hanno sfondato le teche dove erano contenuti i preziosi e hanno fatto razzia di tutto ciò che potevano per poi fuggire. Su quanto accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Tolentino.

Circa mezz’ora dopo del colpo messo a segno a Tolentino un nuovo furto in gioielleria è avvenuto invece nel negozio Blue Spirit al centro commerciale Val di Chienti a Piediripa di Macerata. I banditi in questo caso sarebbero entrati mandando in frantumi una porta di un’altra attività commerciale per poi forzare la serranda della gioielleria e spaccare le vetrine sempre a colpi di mazze. Dopo aver distrutto le teche hanno rubato tutto ciò che potevano e sono fuggiti. Su quanto accaduto indagano gli uomini della Squadra Mobile di Macerata.

In entrambe le situazioni le forze dell’ordine stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere di videosorveglianza dei due negozi e non è da escludere che nei due casi sia stata la stessa banda a entrare in azione anche se al momento non ci sono elementi certi in merito a questa tesi. Ancora da quantificare i due bottini anche se il danno complessivo dei due furti supera alcune migliaia di euro.