Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Fiastra in lutto per la morte della guida Michele Sensini, trovato in fondo a un canalone. «Perdiamo un uomo di valore, un amante della montagna»

47 anni, guida esperta, Sensini non aveva fatto rientro a casa dopo un'uscita in mountain bike. È stato ritrovato in fondo a una scarpata adiacente al sentiero che porta alle Gole del Fiastrone

Momento delle ricerche (Foto: Soccorso Alpino e Speleologico Marche)

FIASTRA – «Perdiamo un uomo di valore, un amante della montagna, una guida esperta ma, soprattutto, un amico con cui abbiamo condiviso tante esperienze al Parco, dove ha lavorato per anni». Le parole di cordoglio sono per Michele Sensini, 47enne trovato morto in fondo a un canalone a San Lorenzo al Lago, nel territorio di Fiastra (Macerata). A pronunciarle Andrea Spaterna, presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Michele Sensini (Foto: Parco Nazionale dei Monti Sibillini)

Ieri intorno alle ore 12 la stazione di Macerata del Soccorso Alpino e Speleologico Marche era stata attivata dai carabinieri forestali di Fiastra in seguito alla denuncia per mancato rientro presentata dai familiari di Sensini. La guida non aveva fatto rientro a casa dopo un’uscita in mountain bike del giorno prima.

Le squadre del Soccorso Alpino provenienti anche dalle stazioni limitrofe di Ascoli, Montefortino e Ancona, si sono portate sul posto e hanno organizzato insieme ai vigili del fuoco e alle guide di media montagna le squadre che si sono messe a setacciare la zona con l’ausilio anche di un cinofilo. Inoltre è stato subito richiesto l’intervento dell’Aeronautica Militare che, dal C.O.A. ( Centro Operazioni Aerospaziali), ha inviato sul posto un elicottero del 15° Stormo di Cervia il quale, dopo aver imbarcato due tecnici del Soccorso Alpino, ha sorvolato la zona per ricercare, con le sofisticate apparecchiature di bordo, il segnale del suo telefonino. Intorno alle 20, purtroppo, Michele Sensini è stato individuato in fondo a una scarpata adiacente al sentiero che porta alle Gole del Fiastrone. La caduta di oltre cinquanta metri non ha lasciato scampo al biker. Le operazioni di recupero si sono concluse intorno alle ore 23.

«Ci stringiamo idealmente alla sua famiglia, alle persone a lui più vicine», continua Spaterna, a nome di tutto il personale e dei collaboratori dell’Ente Parco. «Abbiamo apprezzato di Michele le doti umane e professionali, la sua grande capacità comunicativa, la sagacia, la simpatia e la passione che ha sempre nutrito per la natura. Siamo affranti ed increduli di fronte a questa morte così improvvisa e inaccettabile. Ci mancherai Michele, ma terremo vivo il tuo ricordo nei nostri cuori».

Sensini, in passato addetto stampa del Parco dei Monti Sibillini e ora del Comune di Fiastra, era una guida esperta e aveva organizzato varie escursioni nella zona. L’uscita in bici era un sopralluogo in vista di un’escursione che stava preparando.

«Inutile dire che la scomparsa della guida ha lasciato sgomenti tutti coloro che lo conoscevano essendo molto noto nella zona sia tra gli addetti ai lavori, sia tra gli operatori della nostra associazione», scrive sui social il Soccorso Alpino e Speleologico Marche. «Il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, ed in particolare il Servizio Regionale Marche, partecipa al dolore di parenti ed amici esprimendo le sue più sentite condoglianze».