Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Fermo e Porto Sant’Elpidio, nei centri commerciali negozi aperti nel weekend: scattano le multe

A essere interessati dai provvedimenti due esercizi commerciali dell'Oasi e uno a Le Ancore. Oltre alla chiusura di due giorni multa di 400 euro per i titolari

FERMO – Avevano pensato bene di rimanere aperti anche ieri (sabato 12 dicembre) contravvenendo alle disposizioni dell’ultimo Dpcm ministeriale che vieta l’apertura dei negozi all’interno dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi. Per loro, oltre alla segnalazione amministrativa di chiusura di due giorni è scattata anche quella amministrativa con una multa di 400 euro.

Protagonisti tre negozi in due centri commerciali della provincia: due all’ipermercato Oasi di Campiglione di Fermo e uno al centro commerciale Le Ancore di Porto Sant’Elpidio. I controlli dei carabinieri della stazione della città costiera e di quelli del capoluogo – che continueranno anche nei prossimi giorni in tutto il territorio provinciale – hanno permesso di rilevare il non rispetto delle norme e provvedere con le sanzioni.

Inoltre i carabinieri della Compagnia di Fermo, coordinati dal tenente colonnello Nicola Gismondi, hanno controllato complessivamente 245 persone e 34 esercizi commerciali sanzionando due persone per violazione del coprifuoco e denunciandone tre.

Nello specifico i carabinieri di Porto San Giorgio, nella giornata di ieri (sabato 12 dicembre), hanno individuato l’autore di alcuni tentati furti che erano stati perpetrati la settimana scorsa nel quartiere di Lido Tre Archi a Fermo. In quell’occasione il malvivente, un algerino di 28 anni residente nel quartiere fermano, era stato individuato dai militari ed era riuscito ad assicurarsi la fuga scavalcando un balcone al quindi piano dello stabile. In quell’occasione i carabinieri, per evitare che l’uomo e loro stessi si facessero male, non lo avevano bloccato.

Il giovane però, già noto alle forze dell’ordine, è stato riconosciuto dai militari ed è stato bloccato nella giornata di ieri. Per lui è scattata una doppia denuncia alla Procura della Repubblica di Fermo: quella per tentato furto in abitazione continuato e di evasione dato che il 28enne era sottoposto agli arresti domiciliari e aveva più volte violato la misura restrittiva.

Questa notte infine, i carabinieri del Radiomobile di Fermo, coordinati dal maresciallo maggiore Paolo De Angelis, hanno denunciato in stato di libertà per tentato furto in concorso due cittadini tunisini che sono stato sorpresi mentre tentavano un furto in uno chalet in via Faleria a Porto Sant’Elpidio. Una segnalazione anonima da parte di un cittadino ha infatti permesso il tempestivo intervento dei militari che hanno bloccato i malintenzionati nonostante questi abbiano tentato di fuggire. Per loro è scattata la denuncia in stato di libertà e anche la sanzione amministrativa in quanto erano in giro dopo le ore 22, comportamento non consentito dal Dpcm ministeriale in vigore.