Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata 2020, la Lega punta tutto su Marchiori. Arrigoni: «Nessuna rottura con gli alleati»

Nell'incontro, alla presenza del senatore del Carroccio, l'annuncio ufficiale della candidatura a sindaco del giovane consigliere. «Voglio una città che torni a essere famosa per le bellezze e il benessere»

Da sinistra Merlini, Arrigoni, Marchiori

MACERATA – La Lega punta tutto su Andrea Marchiori. Nessun colpo di scena quindi questa mattina, durante la conferenza stampa che si è tenuta nella sede del Carroccio a Macerata, in via Roma, in merito alla proposta del candidato sindaco del centrosinistra. Presenti il senatore Paolo Arrigoni, il responsabile provinciale Simone Merlini, il consigliere di minoranza Andrea Marchiori, il deputato Tullio Patassini, il senatore Giuliano Pazzaglini e l’imprenditore Sandro Parcaroli che, nei giorni scorsi, era stato uno dei nomi papabili nella rosa dei “prescelti”. I rappresentanti del Carroccio hanno parlato di «un momento opportuno per presentare la candidatura visti i momenti di tensione che si sono verificati nei giorni scorsi».

Da sinistra Parcaroli, Marchiori e Arrigoni

«L’intenzione, come avvenuto durante il tesseramento della scorsa settimana, è quella di recepire ciò che le persone vogliono per la città. Quella di oggi è una data zero e l’inizio per Macerata di un ritorno alla normalità – ha spiegato il responsabile provinciale Simone Merlini -. L’Amministrazione a guida Pd infatti ha fatto sì che in questi anni Macerata da città fulcro diventasse desertificata e insicura, nonostante il grande impegno messo in campo dal questore Antonio Pignataro. Una città ricca che è stata mortificata; vogliamo tornare a mettere sul tavolo coerenza e trasparenza».

Marchiori e Merlini

«Oggi la Lega, dopo settimane di tensioni impalpabili, rompe gli indugi e si assume una responsabilità proponendo come candidato sindaco della città di Macerata alle prossime elezioni comunali Andrea Marchiori, un giovane avvocato, padre di famiglia, combattivo consigliere di minoranza e futuro candidato sindaco di questa città – ad annunciarlo il senatore Arrigoni -. Non vogliamo rompere con gli alleati ma ci assumiamo un impegno davanti alla città e alla maggioranza assoluta dei maceratesi, delusi dal governo di centrosinistra. Sotto la guida di Andrea Marchiori Macerata sarà la casa di tutti i maceratesi».

Patassini

«Ieri sera abbiamo comunicato questo nostro intento agli alleati del centrodestra pensando che fosse arrivato il momento di rompere gli indugi e fare delle riflessioni per condividere tutti insieme il progetto» ha concluso Arrigoni. Alleati che stanno valutando la candidatura a sindaco del centrodestra del consigliere Marchiori.

«Ieri Salvini a Pesaro ha chiesto che Macerata e la Regione siano governate dal centrodestra e Macerata sarà governata dal centrodestra con un sindaco delle famiglie, dei giovani, dei lavoratori e di chi invece il lavoro lo sta cercando – le prime parole del candidato proposto dalla Lega -. Vogliamo una Macerata che ritrovi il decoro urbano e la tranquillità, una città che torni a essere famosa per le sue bellezze naturali e per il benessere, una città che abbia al centro un palazzo di vetro trasparente in grado di ascoltare i cittadini. Salvini ci ha chiesto di non essere pigri e di impegnarci e ha promesso che presto verrà anche a Macerata per dimostrare che la Lega qui è radicata».

Da sinistra Merlini, Arrigoni, Marchiori