Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Economia e prospettive di sviluppo: le Marche protagoniste al forum The European House-Ambrosetti

Dal 3 al 5 settembre, per la prima volta, la nostra regione sarà parte attiva del forum di Cernobbio. Motori dell'evento Banco Marchigiano e Confapi Ancona

La presentazione dell'evento nelle Marche

CIVITANOVA MARCHE – Per la prima volta le Marche diventano parte attiva del forum di “The European House – Ambrosetti”, l’incontro internazionale di discussione su temi principalmente economici che si tiene ogni anno dal 1975, nella prima settimana di settembre, nella Villa d’Este di Cernobbio, sul lago di Como. Dal 3 al 5 settembre, infatti, anche la Mole Vanvitelliana di Ancona diventerà il “cuore pulsante” della tre giorni dedicata agli imprenditori per approfondire i temi dello sviluppo futuro, della geopolitica e della ripresa.

A portare nelle Marche questo importante appuntamento di crescita e confronto una rete partita dal Banco Marchigiano, che ha coinvolto Confapi Industria Ancona e diversi partner come l’Università Politecnica delle Marche, Emmedata, Innoliving, Loacker, Med Systems, con il supporto del Comune di Ancona, di M&P e di Tipicità.

«Si tratta di un’occasione straordinaria per dare visibilità alla nostra regione e ai nostri imprenditori – ha spiegato Marco Moreschi, direttore generale del Banco Marchigiano, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, convocata nella sede dell’istituto a Civitanova Marche -. Tre giorni per osservare il mondo attraverso le testimonianze dirette dei policy maker più autorevoli, approfondire gli attuali trend internazionali e crescere insieme in conoscenza e consapevolezza. Da sempre la mission del Banco Marchigiano è occuparsi non solo di finanza, ma anche di far crescere relazioni».

Quasi sessanta i relatori, tra cui ministri, giornalisti, il direttore del Fondo monetario internazionale, esponenti del Cern, che saranno in collegamento da Cernobbio per parlare delle prossime sfide dell’economia. Sabato mattina, dalle 11, invece, un forum dedicato esclusivamente alle Marche, presentato dalla giornalista Valentina Clemente di Sky Tg 24, a cui interverranno Marco Moreschi (direttore Banco Marchigiano), Mauro Barchiesi (presidente Confapi Industria Ancona), Gian Luca Gregori (rettore dell’Università Politecnica delle Marche), Angelo Serri (direttore di Tipicità), Danilo Falappa (founder Innoliving), Felix Niedermayr (head of Agricultural center of competence Loacker), Fabrizio Mori (founder Emmedata) e Stefano Parcaroli (amministratore delegato Med Systems).

 «Il Banco Marchigiano ha colto una grande opportunità per dare agli imprenditori un’importante occasione di confronto – ha aggiunto Danilo Di Matteo, referente Ambrosetti – in cui si parlerà degli scenari geopolitici attuali, di quelli finanziari ed economici. Ed è importante che anche nelle Marche si sia scelto un luogo iconico per svolgere questo evento altrettanto iconico».

Danilo Di Matteo, referente della Ambrosetti presente alla conferenza stampa che si è svolta a Civitanova

«Siamo grati al Banco Marchigiano di averci coinvolto in questo prestigioso appuntamento – ha aggiunto Mauro Barchiesi, presidente Confapi Ancona – a cui interverremo portando l’entusiasmo dei nostri imprenditori perché convinti che sarà un’occasione unica per creare aggregazione e aprire un osservatorio privilegiato sul mondo».

A entrare nel dettaglio del programma, è stato Angelo Serri di Tipicità. «Il villaggio dell’economia e della conoscenza, che quest’anno avrà come titolo: “Lo scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”, si aprirà venerdì (3 settembre) alle 8.45 con il focus su “Le sfide globali del futuro e degli impatti sul business”, seguirà alle 11.45 “L’outlook economico post Covid-19”. Nel pomeriggio, dalle 14.50 si parlerà di “Oggi il mondo di domani – Sviluppi scientifici e tecnologici”, alle 16.50 focus su “La società del futuro – Come vivremo e come interagiremo” e, alle 18.10 si parlerà di “La Pers Heritage Iniziative” con l’intervento del Ceo del Fondo monetario internazionale che si concentrerà in particolare sulle nuove sfide per l’amministrazione Biden. In serata, alle 20, cena con i prodotti del territorio cucinati da importanti chef e accompagnata dalle arie delle opere scelte dal Macerata Opera Festival».

La giornata di sabato (4 settembre) sarà dedicata all’agenda dell’Europa con un focus ch si aprirà alle 8.30. Alle 11, spazio alla tavola rotonda dedicata alle Marche. Alle 14.30 si parlerà di “Governare la transizione energetica”, alle 17 del “Futuro della disinformazione” e, alle 19, la giornata si chiuderà con una serie di interventi dei vertici istituzionali italiani. Domenica (5 settembre), infine, ultima sessione dedicata allo scenario globale, con, alle 8.30, un focus dedicato a “L’Italia che vogliamo” “Giustizia e sicurezza”, “Istruzione, Università e ricerca”. Alle 11.40, infine, si parlerà di “Innovazione, tecnologica, infrastrutture e mobilità”, “Competitività e crescita” ed “Economia e finanza”.

«Il ruolo di un capoluogo è anche quello di alimentare le relazioni – ha concluso Paolo Marasca, assessore alla cultura del Comune di Ancona – e siamo molto orgogliosi che sia proprio un luogo di cultura come la Mole a ospitare il forum, perché da sempre la trasversalità, la commistione tra cultura e altri mondi ha segnato i periodi più felici della storia d’Italia».