Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Covid, contagi in crescita nel Maceratese. Positivo anche il sindaco di Caldarola

Macerata "in testa" con 160 persone in isolamento, subito dietro Civitanova con 132. Tre i pazienti Covid ricoverati in area semi-intensiva

L'ospedale di Macerata

MACERATA – Continua a crescere la curva dei contagi in provincia di Macerata con 22 positivi in più registrati ieri (29 novembre) rispetto al giorno precedente. In totale ci sono 2.244 persone in isolamento, di cui 2.128 sintomatici e 116 asintomatici. Resta “in testa” il capoluogo con 160 persone in isolamento nella giornata di ieri, quattro in più rispetto al giorno precedente. Subito dietro Civitanova con 132 (5 in più rispetto a domenica), Recanati con 125 (2 in più), Corridonia 73 (4 in più), Potenza Picena 64 (4 in più), Porto Recanati 45 (2 in più), San Severino 40 (invariati), Tolentino 26 (1 in meno) e Treia 22 (invariati rispetto a domenica).

Tre i pazienti Covid ricoverati in area semi-intensiva e tre al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata, due al pronto soccorso di Civitanova e uno al pronto soccorso di Camerino. Il Servizio sanità della Regione, purtroppo, ha registrato anche un decesso, si tratta di un 72enne di Tolentino. Tra chi è costretto a casa per la malattia anche il sindaco di Caldarola, Luca Giuseppetti. «Da sabato, dopo l’ennesimo tampone che periodicamente facevo per una mia sicurezza verso gli altri, anche se vaccinato, sono risultato positivo – spiega il sindaco -. Ora, come tanti vaccinati e purtroppo contagiati supereremo anche questo esame con pazienza, cura e tanta convinzione che a breve ritorneremo attivi come prima. Bisogna stare tranquilli ed essere ottimisti, è un esame che supereremo facile. A tutti dico fate sempre attenzione e non abbassate la guardia».

Dopo la positività del sindaco sono stati effettuati i tamponi ai dipendenti comunali, ma tutti sono risultai negativi. Sta meglio anche il sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, tornato a casa dopo un periodo in ospedale.