Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Covid, agenzie viaggi: «Situazione catastrofica. Ci auguriamo di poter ripartire in primavera»

Gli operatori del Maceratese: «C’è un po’ di richiesta ma nessuna volontà di partire o di prenotare; anzi chi aveva già riservato le partenze per i mercatini natalizi ha già disdetto perché c’è paura»

«Al momento è tutto bloccato e la stagione invernale è persa; l’augurio è che si possa ripartire nella primavera del 2021». A dirlo sono le agenzie viaggi del Maceratese che devono fare i conti con disdette delle prenotazioni per i viaggi delle vacanze natalizie e con un timore generale da parte dei clienti.

«Alcune richieste di informazioni ci sono ma siamo noi i primi a cercare di far desistere i clienti perché partire è rischioso in quanto i voli aerei vengono di frequente cancellati e la policy spesso non garantisce il rimborso; in questo modo il cliente non è affatto tutelato – racconta Federico Tiffi della Roltur Viaggi di Macerata -. Inoltre molto spesso, se si decide di raggiungere l’estero, alcuni Paesi dispongono la quarantena obbligatoria di due settimane e quindi molte persone rinunciano alla partenza. Avendo inoltre avuto non pochi problemi a partire da marzo con il rimborso del voucher siamo noi stessi a far desistere i clienti che in molte occasioni decidono di non viaggiare anche per una questione lavorativa e con il timore di dover osservare la quarantena al ritorno».

«Siamo inoltre bloccati anche per quanto riguarda i viaggi d’istruzione e ci siamo accollati noi i voucher e al momento abbiamo migliaia di euro non disponibili – continua Tiffi -; molti voucher infatti hanno una scadenza di tre anni e quindi il rimborso non è immediato. Per quanto riguarda le vacanze natalizie molte stazioni sciistiche stanno già pensando di non riaprire per niente e questo ovviamente incide. Abbiamo alcune richieste per febbraio e marzo ma poche concretizzazioni perché non c’è la sicurezza della partenza e non c’è una progettualità a lungo termine del viaggio in sé. L’inverno insomma è tutto bloccato e ci auguriamo possa esserci una ripresa almeno in primavera».

Stessa situazione per l’Agenzia Atlantide Viaggi di Civitanova Marche, come spiega Stefano Verdecchi. «La situazione può essere descritta con una sola parola, catastrofica, e non è un’esagerazione – spiega -. Logicamente con la crescita dei contagi il settore del viaggio è completamente fermo e bloccato. C’è un po’ di richiesta ma nessuna volontà di partire o di prenotare; anzi chi aveva già riservato le partenze per i mercatini natalizi ha già disdetto perché c’è paura. Sospese poi le gite scolastiche come sono in stand by le partenze per la montagna, un grande classico del periodo natalizio. Lavoro da 32 anni nel settore e mai è capitata una crisi di queste dimensioni; la speranza è che in primavera si possa tornare a viaggiare in sicurezza».