Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Concerti, ghirlande e presepi maestosi: il Natale di Civitanova alta promette spettacolo

Saranno delle festività ricche di attrattive: si inizia sabato 3 dicembre con la mostra d'arte sul Natale, poi l'accensione dell'albero giovedì 8

I presepi dello scorso anno in città alta.

CIVITANOVA MARCHE – Civitanova alta, al via un Natale ricco di attrattive. L’albero e le luminarie verranno accesi l’8 dicembre ma a stupire sono soprattutto i presepi organizzati dalla Pro loco in collaborazione con una famiglia di Civitanova alta, la famiglia Broglia, che da anni si cimenta in questa suggestiva tecnica artistica.

La mostra

Ma andiamo con ordine. Il primo appuntamento è con la mostra d’arte ‘Un Natale in famiglia’ di Patrizia Poloni negli spazi dell’associazione ‘Deva ars’ a Porta Zoppa. Le opere ritraggono i racconti dell’omonimo libro di Federico Mariucci, riprendendo temi natalizi e soprattutto immagini dedicate ai più piccoli. L’esposizione sarà visitabile dalle 16 alle 20 di ogni giorno, fino all’11 novembre. Quindi, giovedì 8 dicembre, il momento clou del Natale in città alta: alle 15 spazio all’inaugurazione della casa di Babbo Natale e dei presepi: un progetto molto ambizioso quello che riguarda la riproduzione della nascita di Cristo. Per la realizzazione sono stati coinvolti i mastri Presepisti di tutte le Marche. Andranno ad occupare i locali dell’ex pescheria, della chiesa di Sant’Agostino, l’ex liceo classico, l’abitazione della famiglia Broglia in via Del Girone e il Convento dei Frati cappuccini.

I presepi

«Si tratta di sei presepi meccanici e statuine di assoluto pregio – spiega il presidente della Pro loco di Civitanova alta, Aldo Foresi -. Siamo partiti lo scorso anno e l’iniziativa riscosse un successo importante. Quest’anno la ripetiamo, ma con un’offerta molto importante. Per questo ringraziamo tutti gli sponsor per averci aiutato, l’Amministrazione comunale per gli spazi concessi e soprattutto la famiglia Broglia per aver contattato gli artisti». Nel centro storico, i segnali e le piantine indicheranno come spostarsi per osservare le varie attrattive natalizie.

Al chiostro di San Francesco sarà allestita anche la casa di Babbo Natale, che sarà aperta dall’8 al 26 dicembre. «La Pro loco – ha proseguito Foresi – si rende disponibile anche per la consegna dei regali a domicilio durante le festività. Lo scorso anno ricevemmo molte richieste, almeno una trentina e crediamo che sarà così anche stavolta». Sempre giovedì 8 dicembre, dalle 15, il borgo ospiterà le esibizioni degli artisti di strada, poi dalle 15.30 ‘Mani in pasta, storia in festa’ a cura dell’associazione culturale Sted. Quindi, alle 17.30 l’accensione dell’albero in piazza della Libertà e alle 18.30 il concerto Gospel, sempre a cura della Pro Loco, dal titolo ‘Quelli che non solo Gospel’. Il tutto sarà accompagnato dagli stand gastronomici.

I concerti

In tutto il centro storico andrà in scena anche l’iniziativa ‘Ghirlandando, con le ghirlande appese alle porte e messe a disposizione dell’associazione ‘Sentinelle del mattino’. 

Domenica 11 novembre il teatro Annibal Caro ospiterà il concerto di chiusura di Civitanova classica Piano festival con l’orchestra filarmonica marchigiana che si esibirà, guidata dal direttore Manuele Tevar e dai pianisti Xin Wang, Florian Koltun e Lorenzo Di Bella. Il ‘concerto di Natale’, invece, è in calendario il 17 dicembre, alle 21, allo spazio multimediale San Francesco: sarà l’associazione musicale ‘P.a. Conti’ a tenerlo con la partecipazione dell’orchestra sinfonica Rossini.

Infine il 18 dicembre, alle 17, spazio alla rassegna ‘a Teatro con mamma e papà’, con lo spettacolo ‘Giovannin senza paura’. Infine il 4 gennaio le Sentinelle del Mattino e il circolo fotografico ‘Il Faro’ proietteranno le immagini più belle delle ghirlande. L’epifania tutte le feste porta via: il 6 gennaio appuntamento con gli artisti di strada e il teatrino dei burattini all’interno dello spazio multimediale San Francesco e gli stand in piazza della Libertà.