Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Il Commissario alla Ricostruzione Giovanni Legnini positivo al Covid-19

«Dovrò combattere anche se sono asintomatico. L’attività in favore delle popolazioni colpite dal sisma non deve subire rallentamenti. Invito la struttura commissariale, a impegnarsi ancora di più, lavorando sempre in sicurezza» ha detto

Il Commissario Straordinario alla Ricostruzione Giovanni Legnini

Lo ha annunciato personalmente lui stesso sui social nella serata di ieri – 1 novembre; sta bene e si trova in isolamento presso la propria abitazione. Il Commissario Straordinario alla Ricostruzione è risultato positivo al virus.

«È arrivato l’esito del tampone, il quarto in un mese, e questa volta purtroppo è positivo – ha detto Legnini -. Come stanno facendo centinaia di migliaia di cittadini nel nostro Paese, e milioni di persone nel mondo, anch’io dovrò combattere questo maledetto virus, pur se sono asintomatico, e continuare ad adottare responsabilmente tutte le previste misure sanitarie, in primis l’isolamento».

«Il mio pensiero va a chi soffre e a chi lavora quotidianamente per garantire i servizi essenziali e l’assistenza – ha voluto sottolineare il Commissario che proprio tre giorni fa, in occasione della ricorrenza della scossa del 30 ottobre di quattro anni fa, aveva tracciato un bilancio della ricostruzione -. Poiché sto bene, lavorerò da casa, come ho fatto nelle ultime due settimane di quarantena. L’attività in favore delle popolazioni colpite dal sisma non deve subire rallentamenti e per questo invito, pur in un momento così difficile, tutte le persone che prestano la loro attività nella struttura commissariale e nei livelli regionali e comunali a impegnarsi ancora di più, lavorando sempre in sicurezza e rispettando le regole emanate dalle autorità preposte».

«Grazie ai medici e ai professionisti della sanità in primo luogo e a chi esercita responsabilità pubbliche dirette a tutti livelli per il lavoro difficile e pieno di insidie che portano avanti. Tutti uniti ce la faremo, ne sono certo» ha concluso Legnini.