Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Clownterapia, primo polo di ricerca e formazione firmato Unimc e Comune di Monte San Giusto

Sottoscritto l'accordo quadro per l'avvio di corsi e seminari formativi che vedranno impegnati anche la Federazione nazionale dei clowndottori e i volontari dell'associazione Baule dei sogni

Accordo tra il Comune di Monte San Giusto e l'Università di Macerata

MONTE SAN GIUSTO – Il Comune di Monte San Giusto, l’Università di Macerata, l’associazione “Il Baule dei sogni” e la Federazione nazionale dei clowndottori insieme per concretizzare un sogno: creare nel Maceratese il primo polo scientifico di ricerca e formazione sull’umorismo e la clownterapia. Ad aprire le porte a questo progetto di collaborazione non poteva che essere la “Città del sorriso”, Monte San Giusto che negli anni ha fatto dell’umorismo e della risata non solo un valore culturale, ma anche formativo.

«Nel tempo abbiamo costruito tanti appuntamenti, penso non solo al Clown&Clown festival, per allargare l’impegno e l’attenzione attorno alla bontà del progetto – ha spiegato il sindaco Andrea Gentili – e oggi con questo accordo quadro sottoscritto con l’Università di Macerata e “Il Baule dei sogni”, che vede coinvolti anche l’Ente Clown e l’associazione LibRisate, andiamo a completare un progetto e credo anche a dare un segnale di fiducia verso il futuro».

Il Comune si occuperà in particolare della parte logistica e organizzativa, di mettere a disposizione gli spazi, mentre gli altri enti metteranno a disposizione la formazione accumulata sia nelle aule universitarie che nelle corsie degli ospedali. «La nostra amministrazione ha sempre portato avanti il progetto “Città del sorriso” – ha aggiunto Paolo Luciani, consigliere delegato in materia di “Città del sorriso” -, intenso come promozione del territorio, ma anche come approfondimento di tematiche legate alla clownterapia e a tutte le sfaccettature in ambito sociale e aggregativo».

Ora si aggiunge un ulteriore tassello che, dopo la firma dell’accordo quadro di questi giorni, proseguirà il 24 settembre a Macerata, durante la “Notte dei ricercatori” organizzata dall’Università, quando Carla Canestrari e Donatella Pagliacci, docenti di Unimc presenteranno il progetto di clownterapia e ci sarà anche un’esibizione dei clown dell’associazione “Baule dei sogni”. Il 1° ottobre, sempre nelle sedi dell’Università di Macerata, si terrà il convegno “Umorismo, felicità e resilienza: il clown come interprete delle emozioni”. Altro passo nel progetto, hanno spiegato Alberto Dionigi e Ottavia Cantuti Castelvetri della Federazione nazionale clowndottori, sarà l’avvio a gennaio di una serie di seminari a Monte San Giusto dedicati sia agli studenti che a chi già lavora nel settore.

L’associazione LibRisate, invece, composta da tanti giovani sangiustesi che da tempo collaborano con il Comune, si sta occupando della creazione di un fondo librario da mettere a disposizione non solo del progetto.