Macerata

Civitanova, tre lavoratori in nero nel locale: denunciato il titolare

Denuncia e sanzioni per circa 40 mila euro nei confronti del titolare di un locale. Operazioni di controllo da parte dei carabinieri

CIVITANOVA – Locali e bar nel mirino dei carabinieri, controlli a tappeto lungo la costa. Denunciato il titolare di un locale: scoperti tre lavoratori in nero. Nella notte tra sabato e domenica i carabinieri della Compagnia di Civitanova, in collaborazione con il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Macerata e del Nas di Ancona, hanno svolto un controllo all’interno dei locali notturni e dei bar della riviera. Un’attività predisposta con l’obiettivo di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di tutela di lavoro. Il titolare di un locale di Civitanova è stato denunciato a piede libero poiché i miliari hanno accertato che ad alcuni dipendenti non era stata garantita la formazione, come previsto invece dalla normativa, in materia di salute e di sicurezza sul luogo di lavoro. La contestazione prevede un’ammenda di 19.164,69 euro. Nel corso dei controlli sono stati individuati tre lavoratori in nero. Contestate violazioni per circa 20 mila euro. I carabinieri del Nas di Ancona, inoltre, hanno contestato alla stessa persona la mancanza dei requisiti generali in materia di igiene e per questo è scattata la sanzione amministrativa pecuniaria di 1000 euro. Nel corso dell’operazione sono stati controllati 9 locali, 110 persone e 24 veicoli. Sono state elevate 11 contravvenzioni al Codice della Strada, 2 patenti ritirate. Denunciato un 23enne teramano per guida in stato di ebbrezza.

Ti potrebbero interessare

Civitanova, albanese ritenuto pericoloso espulso dall’Italia

Giovedì scorso (13 giugno) personale della questura ha accompagnato coattivamente alla frontiera marittima di Ancona, per esodo dal territorio nazionale, un cittadino albanese di 30 anni, in esecuzione di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Prefetto di Macerata