Macerata

Civitanova, in una tabaccheria vinti 50mila euro al SuperEnalotto

«Siamo contenti di aver contribuito alla gioia di un cliente»: il commento della coppia che gestisce il locale, nel quartiere stadio

Sergio Scocco e Anca Stanila gestiscono la tabaccheria Scocco, in via Montenero.

CIVITANOVA MARCHE- “Vinti 50.000 vinti al Supernalotto”. Così sui cartelli posti alle vetrate della tabaccheria Scocco di via Montenero, a Civitanova, nella zona dello stadio. Si è rivelata particolarmente fruttuosa la puntata di un cliente abituale dell’esercizio, che lo scorso giovedì è riuscito ad aggiudicarsi i 50.000 euro in palio nel concorso Superestate, indetto dalla Sisal nell’ambito del SuperEnalotto.

Il concorso

Il concorso permette di vincere, a chi gioca il ‘Superstar’, la cifra di 50mila euro a cento giocatori in tutta Italia: diviso in tre date, 12-14 e 16 luglio, al termine di ogni serata vengono comunicati i cento codici vincenti. A ciò si aggiunge poi la possibilità di aggiudicarsi anche gli altri premi in palio. Dunque, il fortunato utente del locale civitanovese è risultato vincente nella seconda giornata, vale a dire quella di giovedì 14.

Il racconto

«La giocata è stata fatta giovedì e a fine serata abbiamo scoperto che era stata vinta da noi: ora non riveliamo il nome del fortunato per deontologia – dicono i gestori Sergio Scocco e Anca Stanila – tuttavia molti clienti erano increduli e ci chiedevano se fosse vero. Caspita se è vero. E di tante brutte notizie che si sentono, stavolta siamo contenti di aver contribuito alla gioia di un nostro cliente. Non si tratta della prima vincita alta registrata in questo locale, ma certamente sono cose che capitano di rado. E chiaramente l’augurio è che succeda sempre più spesso».

Ti potrebbero interessare

Civitanova, albanese ritenuto pericoloso espulso dall’Italia

Giovedì scorso (13 giugno) personale della questura ha accompagnato coattivamente alla frontiera marittima di Ancona, per esodo dal territorio nazionale, un cittadino albanese di 30 anni, in esecuzione di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Prefetto di Macerata