Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Civitanova solidarity sound, al via il concorso musicale sui temi sociali

Dall'Alzheimer al bullismo passando per il disagio giovanile, le canzoni verteranno su temi sociali. Il 12 agosto si esibiranno giovani band e solisti

Da sin: il maestro Samuele Dutto, l'assessore Barbara Capponi, il sindaco Fabrizio Ciarapica, il presidente della Consulta Paolo Ugolini.

CIVITANOVA MARCHE – Al via la quarte edizione del Civitanova Solidarity sound, il concorso musicale nel quale verranno giudicate le migliori canzoni nell’ambito del volontariato e dei temi sociali, dall’Alzheimer al bullismo, passando per il disagio giovanile. L’iniziativa, ideata quattro anni fa dall’Assessorato al Welfare del Comune di Civitanova, in collaborazione con la Consulta dei Servizi sociali, viene diretta dal maestro Samuele Dutto. Dunque nella serata di venerdì 12 agosto alle 21.30 si esibiranno giovani band e solisti, in totale otto concorrenti nell’area esterna del teatro Cecchetti di viale Vittorio Veneto (lato sud).

Questa mattina, nella sala giunta di palazzo Sforza, si è tenuta la conferenza stampa e sono intervenuti insieme all’assessore al Welfare Barbara Capponi, il maestro Dutto e il presidente della Consulta Paolo Ugolini. «Gli otto concorrenti provenienti da diverse regioni, tre gruppi e cinque solisti – ha chiarito Dutto – sono stati selezionati sulle trenta domande pervenute. Le loro performance saranno sottoposte al vaglio di una giuria tecnica che sarà composta dal chitarristi Francesco Frank Ricci, dal compositore Gaetano Marinelli e dal batterista Michele Morettin». Poi ci sarà una seconda giuria, istituzionale: ne fanno parte i rappresentanti dell’amministrazione comunale quali l’assessore Capponi, il presidente della Consulta Ugolini, i consiglieri Lavinia Bianchi e Roberto Tiberi.

 «L’iniziativa – ha commentato l’assessore Capponi –  è radicata nella cultura e conoscenza del mondo sociale e dà ai giovani la possibilità di raccontare le proprie esperienze tramite l’arte che più amano, la musica. Siamo orgogliosi di essere riusciti ad organizzare il Solidarity anche durante la pandemia, grazie al web, e anche di avere artisti la cui età media è di 23 anni, che hanno, lo ricordiamo, la possibilità di iscriversi gratuitamente. Civitanova è la culla di questo progetto, la città si fa conoscere anche per eventi virtuosi come questi, che portano alla ribalta temi importanti come quelli del volontariato, del sociale, con canzoni che veicolano riflessioni importanti, testi di rinascita e ripartenza». I primi tre riceveranno premi in buoni per l’acquisto di strumenti musicali.

‹‹Ringrazio l’amministrazione comunale per questo appuntamento ormai entrato nell’estate civitanovese – ha commentato il presidente Ugolini – e il maestro Dutto per la professionalità e la solerzia che impiega per la buona riuscita della manifestazione. Venerdì conosceremo i vincitori di questa IV edizione, lo scorso anno la vincitrice era una ragazza umbra, Caterina Antonelli, che sta avendo un discreto successo con un suo brano. Ci auguriamo una bella partecipazione di pubblico».