Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Civitanova, alla Provincia una proposta di acquisto per l’ex Liceo Scientifico

L’offerta pervenuta è superiore alla valutazione di 1 milione e 710mila euro. «Una notizia importante e un lavoro che permette di mettere mano a un quartiere che aspetta tempo una riqualificazione», dice il sindaco Ciarapica

Il presidente della provincia Antonio Pettinari e il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica

CIVITANOVA – È arrivata alla Provincia di Macerata una proposta di acquisto per l’ex Liceo Scientifico di Civitanova situato nel quartiere Fontespina della città costiera; l’offerta pervenuta è superiore alla valutazione di 1 milione e 710mila euro, somma attribuita al bene nell’attuale piano delle alienazioni e valorizzazioni Immobiliari approvato dal consiglio provinciale.

Il complesso, che è stato liberato circa una decina di anni fa quando la Provincia ha costruito il nuovo liceo in via Nelson Mandela – dove sono andati a confluire sia il Classico sia lo Scientifico –, in questi anni è andato per due volte all’asta ma senza risultati.

«Anche la precedente amministrazione, insieme ovviamente alla Provincia, si era impegnata per cercare di trovare una quadra a livello urbanistico con l’intento di vendere l’immobile – ha spiegato il sindaco della città costiera Fabrizio Ciarapica -. Il progetto però, data la richiesta di molte opere pubbliche da eseguire, non è mai stato equilibrato e conveniente per il privato. Un paio di mesi fa insieme al presidente Antonio Pettinari abbiamo rivisto la situazione e rivalutato la struttura a un milione e 710mila euro per poter realizzare all’interno, rispettivamente 2mila metri quadri di commerciale e 2mila di direzionale».

«Il privato – ha aggiunto il sindaco Ciarapica – si è fatto carico della viabilità interna del quartiere, della rotatoria sulla statale e del verde pubblico. Siamo molto contenti che sia arrivata questa offerta e abbiamo lavorato bene perché, insieme alla Provincia, siamo riusciti a trovare un compromesso per un’opera pubblica che è andata incontro anche alle esigenze del privato. Ora la Provincia ha agito attraverso un’evidenza pubblica dato che altri soggetti potrebbero partecipare e proporre la propria proposta entro l’11 luglio». In tale caso l’amministrazione procederà a norma di legge a effettuare il previsto confronto concorrenziale, al fine di individuare la migliore offerta al rialzo; l’avviso pubblico unitamente allo schema di domanda avviso è già pubblicato sugli albi pretori della provincia di Macerata e del comune di Civitanova.

«Una notizia importante e un lavoro che permette di mettere mano a un quartiere che aspetta da troppo tempo una importante riqualificazione in un’area diventata tanto popolosa» ha concluso Ciarapica.