Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Civitanova, pranzo della solidarietà con la Caritas. «Al lavoro per 350 famiglie»

Il pasto potrà essere ritirato e consumato a casa. L'assessore Capponi: «Continuiamo insieme a lavorare concretamente per sostenere le famiglie in questo momento di grande difficoltà»

CIVITANOVA MARCHE – La solidarietà non si ferma. Anche se con il nuovo aumento dei contagi non ci si potrà ritrovare come accadeva tradizionalmente, la Caritas, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche sociali del Comune, non ha rinunciato a organizzare il consueto pranzo di Natale per le famiglie in difficoltà. Come già sperimentato, anche quest’anno il pranzo sarà da asporto e sono circa 350 le famiglie destinatarie delle tradizionali pietanze preparate anche grazie alla collaborazione di tanti cittadini e volontari e al contributo di aziende che donano i prodotti alimentari necessari per il pranzo.

«Ringrazio tutti coloro che in varie vesti hanno collaborato per la realizzazione del pranzo – commenta l’assessore Barbara Capponi –. Anche quest’anno per le festività l’assessorato alle Politiche sociali ha erogato i buoni acquisto per le famiglie in carico, con l’iniziativa ’Natale di solidarietà’ svolta sempre tramite la sinergia col terzo settore. Continuiamo insieme a lavorare concretamente per sostenere le famiglie in questo momento di grande difficoltà». Il pranzo, tarato anche sulle esigenze delle diverse etnie, sarà un’occasione per portare a casa qualcosa di diverso da mangiare e per far sentire le famiglie un pochino meno sole e in difficoltà in questo giorni di festa.

A Macerata, invece, il pranzo della solidarietà sarà a cura della Croce Verde che, grazie al sostegno del Centro di ascolto e prima accoglienza e all’assessorato dei Servizi sociali del Comune, proporrà un pranzo di asporto con le pietanza che potranno essere ritirate la mattina di Natale al ristorante “Il Ghiottone”.

Exit mobile version