Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Civitanova, ruba 500 euro di vestiti al centro commerciale: denunciato 41enne

Pensava di non essere scoperto dal servizio di vigilanza e dalla polizia il giovane rumeno che si è reso responsabile di un furto in un negozio di abbigliamento all'interno del complesso “Cuore Adriatico”

La Volante della polizia

CIVITANOVA MARCHE – Pensava di farla franca e di non essere scoperto dal servizio di vigilanza e dalla polizia il 41enne di origini rumene che ieri si è reso responsabile di un furto in un negozio di abbigliamento al centro commerciale Cuore Adriatico di Civitanova.

Tutto è avvenuto nel pomeriggio quando gli uomini della Volante del Commissariato della città costiera, diretti dal commissario Lorenzo Sabatucci, sono intervenuti all’uscita delle casse di un negozio che si trova all’interno del centro commerciale. Lì il ladro era riuscito a rubare alcuni capi di abbigliamento per un totale di 500 euro.

Il 41enne rumeno aveva occultato la refurtiva in una borsa shopper di colore celeste che conteneva una ulteriore sacca di colore bianco dove era stata applicata una lamina di alluminio che fungeva da “schermo” per eludere il dispositivo anti-taccheggio che si trova all’uscita del punto vendita.

Le telecamere che si trovano all’interno del negozio hanno permesso di ricostruire l’accaduto; l’uomo infatti dopo aver superato le casse senza pagare ha tentato di superare anche le barriere anti-taccheggio ma subito l’allarme è suonato. Il 41enne è quindi stato fermato dal personale di sicurezza del centro commerciale che ha allertato gli uomini della polizia. La merce è stata recuperata e restituita al titolare del negozio. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per furto aggravato.

Dall’inizio dell’estate il Questore di Macerata Antonio Pignataro ha fornito precise e mirate direttive in forza alle quali le località costiere della provincia hanno subito un potenziamento del dispositivo di sicurezza con l’impiego di maggiori pattuglie rispetto all’ordinario. Questa strategia ha permesso di garantire maggior sicurezza e, come in questo caso, interventi più rapidi nelle situazioni di criticità.