Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Civitanova, la Polizia individua pusher 16enne

Aveva addosso hashish già suddiviso in dosi pronte allo spaccio, altro stupefacente è stato poi rinvenuto presso la sua abitazione. Nei guai con la stessa accusa di detenzione ai fini di spaccio anche un 18enne

polizia, volante, squadra mobile

CIVITANOVA – Continuano i servizi svolti nelle vie centrali di Civitanova da Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza secondo quanto previsto dell’ordinanza del Questore in relazione alle tematiche del Comitato Provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica a cura della Prefettura.

In proposito, l’attenzione delle Forze dell’ordine continua ad essere rivolta agli effetti della ” movida”. Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza insieme alla Polizia locale assicurano anche la vigilanza per il rispetto delle prescrizioni previste in materia Covid; l’amministrazione Comunale di Civitanova ha anche garantito un servizio di diffusione sonica per raccomandare la cittadinanza ad evitare assembramenti e ad indossare le mascherine nei casi previsti. Particolare attenzione viene dedicata al contrasto dei reati in materia di droga e ai fenomeni legati allo spaccio e alla diffusione delle sostanze stupefacenti tra i giovani.  

In tale contesto di attività interforze, il Commissariato di Civitanova M. e la Squadra Mobile, a seguito di specifica attività investigativa condotta sabato scorso, in una via del centro città, ha sorpreso un 16enne residente a Civitanova Marche mentre era dedito all’attività di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane, che era in compagnia di altri ragazzi, all’arrivo dei poliziotti iniziava ad avere un atteggiamento sospetto mostrando segni di nervosismo ed insofferenza al controllo di polizia.  La perquisizione personale operata sul ragazzo, consentiva di rinvenire circa 12 grammi di hashish già divisi in sette dosi pronte allo spaccio, nonché un bilancino di precisione che aveva in una tasca del giubbotto. La successiva perquisizione effettuata presso l’abitazione del giovane, anche con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza di Civitanova Marche, consentiva di rinvenire ulteriori 74 grammi di hashish, nonchè un coltello a serramanico utilizzato per il frazionamento in dosi della droga e circa 200 euro in banconote di diverso taglio verosimilmente frutto dell’attività di spaccio. La sostanza sequestrata veniva immediatamente sottoposta ad analisi da parte della Polizia Scientifica che confermava la natura stupefacente della sostanza di tipo hashish.  Per quanto sopra i poliziotti procedevano all’accompagnamento in ufficio del minorenne ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, il quale, come disposto dall’Autorità Giudiziaria – nella specie Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, veniva successivamente accompagnato presso la propria abitazione e affidato alla custodia dei propri genitori, in attesa delle determinazioni della competente Autorità Giudiziaria.

Nel corso della stessa operazione di Polizia, sempre in una via del centro, venivano sottoposti altresì a controllo alcuni giovani il quali, anche in questo caso, alla vista degli agenti mostravano subito segnali di agitazione e nervosismo. Per questo motivo, venivano tutti sottoposti a perquisizione personale. Sulla persona di uno di questi, un 18enne residente in città, venivano rinvenuti 5 grammi di hashish divisi in quattro dosi che il giovane avena nascosto parte nel giubbotto e parte negli slip. La perquisizione estesa alla sua abitazione consentiva di rinvenire nascosto in un cassetto del comodino della sua camera da letto, un bilancino elettronico di precisione utilizzato per la pesatura delle dosi a riprova dell’attività di spaccio posto in essere dallo stesso. Il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso dell’operazione sono state sottoposte a controllo 64 persone e 20 veicoli.

Attiva anche la Stradale, con la Polizia di Stato è da sempre impegnata nel sensibilizzare gli automobilisti ai rischi derivanti da comportamenti errati alla guida, anche attraverso campagne di prevenzione ed informazione sulla sicurezza stradale.

Nella nottata tra il 27 e il 28 novembre, è stato disposto un servizio straordinario di controllo delle condizioni psicofisiche dei conducenti alterate dall’uso di sostanze stupefacenti e alcoliche sull’ autostrada A/14 esattamente presso l’area di servizio Chienti Ovest ubicata in provincia di Fermo. Tale attività, pianificata dal Compartimento Polizia Stradale delle Marche,

si è svolta in collaborazione con un laboratorio di analisi mobile ed ha consentito di individuare e segnalare al Prefetto ed all’Autorità Giudiziaria ben 16 persone per guida sotto l’influenza dell’alcool mentre altri 4 automobilisti sono stati denunciati per guida in stato di alterazione psico-fisica dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope del tipo cocaina e cannabinoidi.

Nel complesso sono state ritirate n.18 patenti di guida.