Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Civitanova, al via GustaPorto. Il nuovo turismo reale e digitale

Il mare nelle sue diverse declinazioni al centro degli appuntamenti di questa prima tappa del Grand Tour delle Marche. Ma i menù speciali e le proposte di soggiorno delle strutture aderenti continuano fino al 14 giugno, mentre il 18 è previsto uno speciale evento…

GustaPorto a Civitanova Marche (Foto di Luigi Gasparroni)

CIVITANOVA – Prima tappa del Gran Tour delle Marche con il GustaPorto a Civitanova: ecco il nuovo turismo “Fase 2”, tra reale e digitale per parlare di mare.

«È un grande orgoglio per Civitanova Marche proporre la prima iniziativa nelle Marche e forse in Italia, dopo questo difficilissimo periodo. Un grande lavoro di squadra che rappresenta un patrimonio per la città e per il territorio, non solo nella contingenza ma anche e soprattutto per il futuro!».
Così Maika Gabellieri, assessore al Turismo e crescita culturale di Civitanova, intervistata da un abilissimo Marco Ardemagni, voce storica di Rai Caterpillar e conduttore dell’Agorà proposto sempre al Mercato dal provocatorio titolo “2020_Odissea dello spazio”.

L’iniziativa si è svolta il 6 e il 7 giugno a Civitanova Marche: al centro degli incontri pesca, gastronomia, turismo, tradizione, cultura e sostenibilità.
«Si tratta di una novità assoluta, concepita per questo particolare periodo di limitazioni, e dà la possibilità di esplorare l’ampia area portuale in tutta sicurezza, seguendo un percorso nei luoghi iconici, tra moletti, cantieri e pescherecci, accompagnati da performance di “port-art” con la grande lirica, l’architettura luminosa, il dialetto e la danza da ascoltare in podcast o vivere live su Facebook», spiegano gli organizzatori.

Marco Ardemagni con l’assessore Gabellieri

E poi Asta digitale con Corrado Piccinetti ed Agorà con Mario Giordano, i rettori e il sindaco di Foligno ad aprire la kermesse del dopo Covid. E domenica il port-food con le ricette civitanovesi, la mostra ai cantieri navali e una sorpresa “luminosa” per chiudere la terza edizione

«Vince la nuova formula voluta dall’amministrazione di Civitanova, rispettosa delle prescrizioni e dei distanziamenti, con eventi realizzati fisicamente nei luoghi iconici, ma destinati al grande pubblico collegato on line. Una speciale piattaforma interattiva è stata studiata per il Grand Tour delle Marche, ha consentito una fruizione immersiva di grande impatto ed unica in Italia. Oltre 2.000 le visualizzazioni per l’asta del pesce 2.0 realizzata nel mercato ittico civitanovese, con tutti i protagonisti della filiera. Pagelli, moscardini, scampi e altre squisitezze adriatiche, mirabilmente spiegate dal famoso biologo marino di Linea Blu, Corrado Piccinetti, battute all’asta dai commercianti e recapitate direttamente a domicilio, a Recanati, Macerata, San Severino Marche e Porto Sant’Elpidio», spiegano gli organizzatori.

«Ripartire dalla straordinaria ricchezza locale che solo l’Italia ha e farlo in squadra seguendo l’esempio di GustaPorto. È in questi momenti che dobbiamo essere ancora più attenti alla tutela dei nostri valori e delle nostre incredibili tipicità», ha sottolineato un combattivo Mario Giordano, che si è detto entusiasta della vitalità e dello spirito positivo che ha riscontrato nelle persone a Civitanova.

Ai rettori Claudio Pettinari (Unicam) e Gianluca Gregori (UnivPm), insieme al prorettore Stefano Pollastrelli (UniMc) il compito di tracciare la rotta attraverso le rispettive specifiche nel campo della ricerca applicata. Di “asse prezioso della SS 77 per alimentare flussi virtuosi” ha parlato il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini.

Uno degli incontri di GustaPorto


Spunti di carattere economico produttivo sono arrivati da Massimiliano Polacco per la Camera di Commercio delle Marche e Marco Moreschi di Banco Marchigiano, mentre Massimo Cupillari di Banca Mediolanum ha spiegato come il suo istituto supporterà il Grand Tour delle Marche in modo del tutto innovativo, con grandi personaggi e contenuti di spessore. Chiusura spettacolare con il nuovo video spot di Civitanova Marche realizzato dal regista Paolo Doppieri.

Aperta ai cantieri Anconetani la mostra “Plastiglomeri, i nuovi fossili”, Port Food nell’area moletti con i cibi marinari della tradizione rielaborati dagli chef locali ed una sorpresa “luminosa” per chiudere la terza edizione.
I menù speciali e le proposte di soggiorno delle strutture aderenti continuano fino al 14 giugno, mentre il 18 è previsto uno speciale evento… a prova di distanziamento, con Giancarlo Orsini.