Macerata

Civitanova, efficienza energetica: dopo il Rossini il Comune lavora alla palazzina tecnologica

Il progetto prevede la realizzazione dell'impianto fotovoltaico e la sostituzione della pompa di calore, dell'illuminazione e degli infissi. Si tenta di intercettare i fondi del Ministero per la Transizione ecologica

Civitanova Marche
La palazzina tecnologica, in via Marinetti, è la sede degli uffici tecnici comunali

CIVITNANOVA MARCHE – Dopo il teatro Rossini, il Comune prova ad efficientare anche la Palazzina tecnologica. Il progetto, redatto dall’ingegner Francesco Giardini di Falconara Marittima, prevede la realizzazione dell’impianto fotovoltaico, la sostituzione della pompa di calore, una nuova illuminazione e dei moderni infissi moderni nella sede degli uffici comunali, in via Marinetti. Il costo totale dell’intervento è stimato sui 310 mila euro.

Palazzo Sforza tenta quindi di intercettare i fondi del Ministero della Transizione ecologica, facenti riferimento all’avviso ‘Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza energetica’, relativo alla concessione di contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di efficienza energetica. Nello specifico, secondo gli elaborati prodotti, a fronte di un sistema di un consumo annuo da circa 67.804 Kwh, tramite il nuovo impianto fotovoltaico sarà possibile ridurre il prelievo della rete elettrica a 43.978 Kwh. Ammonta invece a cinquantanove il numero degli infissi da sostituire: venticinque al piano terra, di cui sedici relativi agli uffici e nove nei magazzini, i restanti trentaquattro riguardano il piano superiore. Per quanto concerne la pompa di calore, la nuova macchina sarà alimentata elettricamente, condensata in aria e produrrà acqua calda o fredda a seconda delle stagioni.

«Al bando, inizialmente era pressoché impossibile partecipare – illustra l’assessore ai lavori pubblici Ermanno Carassai -, perché richiedeva procedure complesse e molti comuni vi avevano rinunciato. Per questo sono stati prorogati i termini, da febbraio ad aprile, per quanto concerne le scadenze. Inoltre, ci sono delle situazioni che sono state oggetto di una successiva revisione da parte dei tecnici incaricati». Se si riuscirà ad ottenere i contributi messi a disposizione dal Governo, la palazzina tecnologica, sita nella zona sud della città, sarà la seconda struttura ad essere interessata da opere di efficientamento energetico, dopo il cineteatro Rossini, chiuso al pubblico dallo scorso 8 febbraio proprio per procedere con i lavori che riguardano la realizzazione dell’impianto fotovoltaico. In questo caso, l’intervento è finanziato attraverso i fondi del Piano nazionale di ricerca e resilienza (Pnrr).

Ti potrebbero interessare

Civitanova, albanese ritenuto pericoloso espulso dall’Italia

Giovedì scorso (13 giugno) personale della questura ha accompagnato coattivamente alla frontiera marittima di Ancona, per esodo dal territorio nazionale, un cittadino albanese di 30 anni, in esecuzione di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Prefetto di Macerata