Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Civitanova, riapre il cinema Rossini. La direttrice Recchi: «Ripartiamo dagli ottimi risultati del Cecchetti»

Dal 1 giugno l'azienda Teatri si avvale della collaborazione di Michele Fofi, esperto di cinema e organizzatore del 'Civitanova film festival'

La stagione estiva del Cecchetti: cinema all'aperto all'ex casa del Balilla.

CIVITANOVA MARCHE- Civitanova, riapre il cinema Rossini. Giovedì, 27 ottobre, si parte con ‘La stranezza’ con Toni Servillo, Ficarra e Picone, il sequel di ‘Black Panter’; l’ultimo film Disney Strange World – Un mondo misteriosoil secondo Avatar e altri.

Il Rossini riprende la sua attività dopo la pausa estiva, soddisfatta la direttrice dell’Azienda Teatri Paola Recchi: «Dal primo giugno l’Azienda dei Teatri si avvale della collaborazione di Michele Fofi – ha spiegato la Recchi -, esperto cineasta civitanovese che si sta occupando della nostra programmazione. La sua professionalità, unita a quella dei nostri operatori, sta segnando un deciso interesse nel pubblico. Fermo restando, impossible negarlo, che la fruizione del Grande Schermo ha subìto da tempo una generale flessione, dettata dalla nascita di nuove abitudini degli spettatori: penso al proliferare di servizi streaming televisivi e alle restrizioni dettate dallo scoppio della Pandemia, che ha scoraggiato gli appassionati a frequentare per un lungo tempo le sale».

La Recchi traccia un bilancio di com’è andata l’esperienza del cinema Cecchetti:  «Ad agosto – ha proseguito la Recchi – abbiamo visto una grande partecipazione all’Arena Cecchetti, la rassegna gratuita che è andata in scena al parco dietro al Cecchetti. Le otto pellicole hanno collezionato sopra le mille presenze. Inoltre, da giugno a settembre, abbiamo registrato al cinema Cecchetti più di 2mila spettatori. Siamo partiti nell’incertezza e anche un pò preoccupati, non sapendo come il pubblico avrebbe reagito alla riapertura totale. E la meraviglia di vedere questo attaccamento al cinema ci incoraggia. Perché questi numeri, se confermati nei prossimi semestri, ci avvicineranno a risultati pre-covid. L’Azienda Teatri ha il cinema nel suo dna e ha tra i suoi compiti quello di offrire ai civitanovesi, e a chi frequenta la città, occasioni di svago e cultura. Siamo convinti che il Grande Schermo sia un’importante forma d’arte e di intrattenimento e vogliamo continuare ad essere un ponte per gli spettatori. Comunque, il cinema, a prescindere dagli incassi, è un “servizio” alla Città di Civitanova Marche e a quanti ne vogliono fruire, che programmiamo con passione. Siamo inoltre felici del rapporto che l’Azienda sta instaurando con tutta l’offerta culturale che va oltre i confini del cinema, lavorando per mettere a disposizione le sale con tutte le realtà civitanovesi. Nel rispetto della programmazione cinematografica settimanale».