Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Civitanova, al centro vaccinale di via Gobetti tutti in coda per la quarta dose

All’annuncio da parte del governo sulla possibilità di sottoporsi alla quarta iniezione hanno voluto rispondere in tanti tra gli over 60

L'hub vaccinale di via Gobetti a Civitanova

CIVITANOVA MARCHE – Tutti in fila per la quarta dose. Stamattina, 12 luglio, al centro vaccinale di via Gobetti, sembrava di essere tornati al periodo invernale, con code ed attese per ricevere il siero anti covid 19: all’annuncio da parte del governo della possibilità di sottoporsi alla quarta iniezione hanno voluto rispondere in tanti tra gli over 60 che desiderano proteggersi dalla nuova variante Omicron 5. Tuttavia non si sono registrate situazioni di caos e di tensione, ma tutto è filato abbastanza liscio anche perchè gli utenti avevano la possibilità di accomodarsi tra le sedie della sala attesa, in un ambiente fresco.

Le testimonianze

Aurelio Del Medico

«Ieri, ascoltando la tv abbiamo saputo della possibilità di sottoporsi alla quarta dose – dicono alcuni vaccinandi più anziani – e abbiamo deciso di venire qui al centro vaccinale: così ci sentiamo più tranquilli e abbiamo una maggiore protezione. Il virus sta circolando in maniera intensa e noi abbiamo comunque una vita sociale, frequentiamo i circoli, i bar: meglio farlo in sicurezza».  Dopo quattro mesi di assenza, è dovuta tornare all’hub anche la Protezione civile che ha supportato l’attività del personale Asur: «Siamo nuovamente alle cifre di qualche mese fa – spiega il coordinatore del gruppo volontario di Civitanova, Aurelio Del Medico – perciò siamo stati richiamati perché c’era carenza di personale e non abbiamo voluto tirarci indietro. E poi ci sono tante persone che hanno bisogno di essere aiutate nella compilazione dei moduli e noi siamo qui per questo. Gli utenti? Per la maggior parte vengono a ricevere la quarta dose, chiaramente, ma c’è anche chi si presenta per fare la terza e in un caso, addirittura la prima».

Il centro vaccinale è aperto il martedì e il venerdì, dalle 9 alle 13. Tuttavia, è probabile che, data la situazione, ci saranno aperture anche negli altri giorni.