Macerata

A Civitanova un Carnevale nel segno della Petena, figura storica della città

Il programma inizia giovedì 16 febbraio, con la festa in maschera al Lido Cluana. L’iniziativa è organizzata dal Centro per la famiglia e dagli Assessorati ai servizi sociali e al Turismo

Da sin: Augusto Borroni, Ludovica Fabbroni, Enrica Bruni, Manola Gironacci, Fabrizio Ciarapica, Vanessa Spernanzoni, Marco Renzi.

CIVITANOVA MARCHE- Carnevale nel segno della Petena, a Civitanova, con il programma dell’iniziativa che prevede tre giorni di festa in maschera per grandi e piccini. Ma che cos’è la Petena? Si tratta di «Natalina Cerolini, una donna celebre in tutta la città – ha spiegato la direttrice della Pinacoteca Enrica Bruni, chiarendo di essersi informata attraverso una puntuale ricerca condotta da un ex funzionario dell’Ufficio anagrafe, Mariano Gasparroni, – che abitava in via Conchiglia, nel borgo marinaro. In molti la ricordano come una donna corpulenta, vestita di nero, che si era incaricata di portare i bambini a scuola legandoli a una corda. La Petena era anche una grande tifosa della Civitanovese, tanto che la domenica si metteva sotto al Comune ed aspettava che qualcuno la portasse allo stadio».

Il programma

Il programma, che è stato presentato stamani a palazzo Sforza, inizia giovedì 16 febbraio, con la festa in maschera al Lido Cluana. L’iniziativa è organizzata dal Centro per la famiglia e dagli Assessorati ai servizi sociali e al Turismo. Poi, domenica 19 febbraio, il momento clou della manifestazione con gli spettacoli d’intrattenimento, la musica e l’animazione. Maschere, gruppi allegorici, performance itineranti e tanto altro. Ci sarà anche la musica de ‘I pupazzi’ l’Accademia creativa con ‘Choco Parade’, ‘Madame Opera’, ‘Ipanema’, ‘Cartoon fantasy’ , la Banda cittadina e il gruppo ‘Spazio hip hop zona 14’. Quindi, lo spettacolo ‘La Petena nel cuore’, condotta da Contemporanea 2.0 Aps , con gli scatch coordinati dalla presidente Vanessa Spernanzoni. Infine, martedì 21 febbraio, piazza XX settembre ospiterà una festa per salutare «tutti insieme il Carnevale – ha illustrato l’Assessore al turismo Manola Gironacci – . Saranno presenti associazioni e Radio Linea con una diretta in cui verrà ricordata la ‘Petena’».

Marco Renzi di Proscenio Teatro. Dietro, Enrica Bruni, Manola Gironacci e Fabrizio Ciarapica.

«Si tratta del primo Carnevale da rivivere a pieno dopo tre anni di stop – ha commentato il Sindaco Fabrizio Ciarapica -, un evento che coinvolge tutta la città e che riproponiamo con forza, anche come momento importante a livello turistico. D’altronde, c’è necessità di creare appuntamenti che possano incentivare gli arrivi a Civitanova».

L’iniziativa è organizzata dall’Assessorato al turismo, in collaborazione con Proscienio teatro, Proloco di Civitanova Marche, Società operaia, Contemporanea 2.0 e la direttrice della Pinacoteca Enrica Bruni, tutte realtà i cui rappresentanti erano presenti nella presentazione di stamattina. Intanto, è possibile partecipare al Bando aperto per le scuole, le associazioni, le parrocchie, i quartieri e i gruppi spontanei che vorranno  partecipare con un gruppo mascherato al Carnevale, proponendo il proprio intrattenimento. E’ previsto un contributo di 350 per i gruppi da 15 a 30 persone e di 450 per i nuclei superiori a 30 partecipanti. Le iscrizioni sono gratuite ed effettuabili scrivendo all’indirizzo mail marcorenzi@proscenioteatro.it.

Ti potrebbero interessare

Civitanova, albanese ritenuto pericoloso espulso dall’Italia

Giovedì scorso (13 giugno) personale della questura ha accompagnato coattivamente alla frontiera marittima di Ancona, per esodo dal territorio nazionale, un cittadino albanese di 30 anni, in esecuzione di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Prefetto di Macerata