Nuovo Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-in
Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Civitanova, l’attrice civitanovese Maria Elena Matteucci per la prima volta in tv nella serie Il grande gioco

Sarà tra i coprotagonisti della serie tv "Il grande gioco", in onda dal 18 novembre su Sky e Nowtv, insieme a Francesco Montanari, Elena Radonocich e Giancarlo Giannini

Una foto tratta dal set della serie Tv con Maria Elena Matteucci

CIVITANOVA – L’attrice civitanovese Maria Elena Matteucci per la prima volta sul piccolo schermo. Sarà tra i coprotagonisti della serie tv Il grande gioco, in onda dal 18 novembre su Sky e Nowtv, insieme a Francesco Montanari, Elena Radonocich e Giancarlo Giannini: una serie televisiva che parla dei retroscena nel mondo del calcio, tra interessi economici e politici.

L’attrice Maria Elena Matteucci

Diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma poco più di due anni fa e laureata in comunicazione e spettacolo all’università di Roma Tre, Maria Elena Matteucci è nata a Civitanova, dove fin da piccola studia canto, danza e recitazione prediligendo a scuola, tra tutte, l’ora dedicata all’attività teatrale e musicale. Ha da sempre, infatti, le idee chiare e nessun dubbio sulla strada da voler intraprendere. A 19 anni ottiene il suo primo ruolo da protagonista in uno spettacolo teatrale dal titolo Aretusa che la impegnerà per quasi due anni in una tournée nelle Marche e in Sicilia. Le sue passioni per il mondo dello spettacolo e per l’arte la portano a Roma, dove si è stabilita definitivamente. «La prima volta sul set non si scorda mai – prosegue – e poi stare sul palco mi ha sempre affascinato, è un sogno che avevo già da piccolina, un desiderio che col tempo non è mai cambiato»

Non ha mai abbandonato il canto, suo primo amore. Uno dei suoi sogni è infatti poter vestire al cinema i panni di un personaggio legato al canto. Ama scrivere e da poco si è cimentata nella stesura della sua prima sceneggiatura in fase di elaborazione. È molto legata alla sua famiglia e crearne una tutta sua è la seconda missione che sente di avere, insieme a quella di riuscire ad essere una brava attrice. Sul piccolo schermo veste i panni di Valeria Soleri, aspirante procuratrice sportiva, brillante oltre che bella. «Lavorare con un cast del genere ti dà delle grandi opportunità – commenta Matteucci –  , da loro ho davvero imparato molto ed è stata un’esperienza emozionante»

La trama

Soleri recita al fianco di Francesco Montanari, Elena Radonocich e Giancarlo Giannini, con il primo che a sua volta interpreta Corso Manni, una vecchia stella dei procuratori calcistici caduto in rovina in seguito allo scandalo del calcioscommesse. Elena De Gregorio (Radonocich), invece, fa la parte dell’ex moglie di Montanari, anche lei procuratrice e figlia di Dino, il fondatore dell’agenzia di agenti sportivi più importante in Italia. Il calcio è la passione di Valeria Soleri, che da blogger vuole diventare giornalista ma allo stesso tempo respinge i favoritismi prodotti dalla relazione con Federico Di Gregorio, figlio di Dino e fratello di Elena. La bella Valeria intende quindi farsi strada in un mondo, il calcio, dominato da figure maschili e in cui vale ancora lo stereotipo che vede le donne subordinate ad un mero ruolo d’immagine.  Per questa ragione viene spesso etichettata come «intelligente oltre che piacente», come se la bellezza equivalga a stupidità.