Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Cingoli, ristruttura la casa e trova bombe a mano e mitragliatrici della Seconda Guerra Mondiale

I Carabinieri hanno sequestrato otto bombe a mano, quattro mitragliatrici e munizioni varie. Erano nascoste in una cassa metallica sotto il pavimento del garage

Sequestrate armi della Seconda guerra mondiale in una casa a Cingoli

CINGOLI – Ristruttura la casa e, sotto il pavimento del garage, trova mitragliatrici, caricatori e bombe a mano conservate in una cassa metallica. Dai rilievi fatti successivamente dai Carabinieri si è scoperto che si tratta di materiale risalente alla Seconda Guerra Mondiale.

Il ritrovamento risale a mercoledì scorso, 16 giugno, all’interno di una casa nel centro storico di Cingoli, recentemente acquistata da un nuovo proprietario che ha deciso di ristrutturarla. Quando i lavori hanno interessato il pavimento del garage è emersa una scatola metallica molto arrugginita che ha insospettito il proprietario che ha deciso di chiamare immediatamente i Carabinieri della locale stazione.

Le bombe a mano ritrovate a Cingoli sono state fatte esplodere in un campo isolato

I militari hanno isolato l’area e allertato i militari del Nucleo artificieri e antisabotaggio del comando provinciale di Ancona che, per tutta la giornata di ieri, hanno lavorato per mettere in sicurezza tutto il materiale bellico e bonificare la zona. Al termine delle operazioni sono state rinvenute otto bombe a mano, poi fatte esplodere in un campo isolato, due mitragliatrici Thompson di fabbricazione americana con sei caricatori, un mitragliatore B.a.r. di fabbricazione americana, una mitragliatrice Mp40 di fabbricazione tedesca con tre caricatori, due caricatori a banana e numerose munizioni di vario calibro.

Tutto il materiale è stato sequestrato e messo a disposizione della Procura di Macerata.

Alcune delle armi recuperate nella casa di Cingoli