Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Trovato senza vita nel lago di Castreccioni il corpo del 22enne di Fiuminata

Davide Baiocco si era allontanato dal gruppo di amici nel pomeriggio di ieri (27 giugno), intorno alle 18. Dopo l'allarme, scattato alle 7 di questa mattina, erano partite le ricerche

Il 22enne di Fiuminata Davide Baiocco

CINGOLI – È stato trovato privo di vita nelle acque del lago di Castreccioni di Cingoli il 22enne di Fiuminata, Davide Baiocco, che nel tardo pomeriggio di ieri, intorno alle 18, si era allontanato dal gruppo di amici con i quali aveva deciso di passare alcuni giorni al lago. Il corpo del giovane è stato rinvenuto a tre metri dalla riva davanti al bar Arcobaleno Beach dove il ragazzo aveva lasciato i propri vestiti.

LEGGI ANCHE: Si tuffa nel lago e non torna a riva: ricerche in corso per un 22enne di Fiuminata

L’intervento dei vigili del fuoco e dei sommozzatori

Il 22enne si era allontanato ieri sera, intorno alle 18, e con tutta probabilità aveva deciso di fare un tuffo nel lago. Purtroppo però qualcosa è andato storto, forse un malore, e il giovane di Fiuminata non è più tornato a riva. Baiocco era arrivato al lago di Castreccioni intorno alle 13 di ieri (sabato 27), insieme a due suoi amici – un ragazzo e una ragazza – e un uomo. Aveva deciso di passare un paio di giorni nei pressi del bacino artificiale di Cingoli per pescare.

Alle 7 di questa mattina, dopo l’allarme lanciato dai suoi compagni, erano partite le ricerche con in campo i vigili del fuoco, i carabinieri della Compagnia di Macerata, guidati dal maggiore Roberto De Paoli, la squadra dei sommozzatori, i volontari della Protezione civile di Cingoli e l’elicottero dei pompieri.

I soccorritori hanno setacciato in lungo e in largo il lago di Castreccioni senza però trovare traccia del giovane di Fiuminata fino alle 16 quando il corpo del ragazzo è stato rinvenuto, privo di vita, a tre metri di distanza dal chiosco Arcobaleno Beach. Sul luogo anche il medico legale chiamato per eseguire l’ispezione cadaverica sul corpo del 22enne.

L’intervento dei sommozzatori