Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Cinema, continuano le riaperture. Il Multiplex di Macerata: «Nello stop abbiamo deciso di investire»

Sono ripartite anche le produzioni che servono a garantire la continuità delle proiezioni, oltre alla Mostra del Cinema di Venezia che sarà un segno importante di ripartenza. Monica Perugini (Multiplex Piediripa): «Una grande emozione»

Immagine di repertorio

MACERATA – Continua la riapertura dei cinema nelle Marche, con modalità nuove ma anche tanta voglia di non rinunciare alla vetrina del grande schermo. Abbiamo fatto il punto della situazione con Monica Perugini, titolare del Multiplex di Piediripa.

«Nelle Marche e in Abruzzo le sale cinematografiche hanno riaperto il 26 agosto ma dobbiamo ammettere che c’è ancora una grande fetta del nostro settore che non lo ha fatto – racconta -; penso comunque che in settimana tutti si allineeranno. La riapertura del 26 è coincisa con l’uscita di Tenet, il nuovo progetto di Christopher Nolan; un film che è diventato anche il simbolo della rinascita e del coraggio di chi ha deciso di continuare. Una produzione costata 200 milioni di euro sulla quale i grandi del cinema credono molto».

«Come è stato riaprire? Una vera e propria emozione e siamo stati soddisfatti della risposta di un pubblico molto giovane che ha accolto bene la ripartenza – continua Perugini -. Certo le modalità di accesso cambiano perché quando si entra e quando ci si muove negli spazi comuni è obbligatorio indossare la mascherina ma quando ci si siede è possibile toglierla rispettando il metro di distanza e quindi con una seduta vuota tra uno spettatore e l’altro a meno che non siano congiunti. C’è l’obbligo di prenotazione da parte dei clienti e per noi quello di mantenere il registro delle presenze per 15 giorni; per questo consigliamo vivamente di effettuare la prenotazione online».

All’inizio, il timore era quello di non avere nuove produzioni da poter lanciare sul grande schermo. «Fortunatamente invece sono ricominciate e poi da mercoledì inizia la Mostra del Cinema di Venezia che senza dubbio sarà importante per una ripartenza del settore – ha spiegato la titolare del Multiplex di Piediripa -. Rimane, in generale, un po’ di clima di incertezza perché molti rimandano (Verdone, il cui nuovo film era stato stoppato proprio all’inizio della pandemia, ha spostato l’uscita al prossimo anno) ma le nuove produzioni ci sono e sono per tutti i gusti».

«La voglia di tornare al cinema c’è e noi, in questi mesi di stop, abbiamo deciso di investire e migliorare – ha aggiunto Perugini -. Abbiamo rinnovato tutta la struttura di Macerata soprattutto a livello tecnologico. Abbiamo infatti una nuova sala Dolby Atmos, unica nelle Marche, che è stata “stravolta” con l’installazione di 46 casse acustiche che permettono un avvolgimento completo del suono. Abbiamo deciso di voler dare un segnale in un momento di incertezza e abbiamo scommesso in ciò che crediamo dato che il cinema rimane sempre un trampolino di lancio, una vetrina, per i film».

«La magia e l’avvolgimento del buio e dello schermo della sala penso che non potranno mai essere paragonati alla proiezione in un ambiente domestico» ha concluso la titolare del Multiplex che ha sottolineato quanto, in questi mesi, la categoria sia stata poco coinvolga a livello istituzionale.